La colonna di Massa: "Bravo Lance! A Monza due Williams a punti"

Il pilota brasiliano è soddisfatto del risultato emerso dal GP d'Italia dopo le ultime gare difficili per la Williams. Felipe nel finale ha avuto un contatto con Stroll dopo un bloccaggio del canadese in frenata: "Ci siamo toccati, ma niente di...

E’ stata una buona Monza. Sono molto contento per il risultato complessivo di squadra, con due monoposto in zona punti ed un weekend che ci ha visti molto vicini ai top-team. Allo stesso tempo sono anche felice di aver potuto correre davanti ad un pubblico incredibile che ci ha offerto una fantastica cornice sin dalle prove libere.

Le prime buone impressioni sul nostro potenziale tecnico sono arrivate proprio venerdì, al termine delle due sessioni di test che mi hanno confermato nella top-10. Sabato, come sapete, le condizioni sono drasticamente cambiate, ma anche su una pista estremamente bagnata ci siamo confermati competitivi, riuscendo in qualifica ad ottenere un buon risultato di squadra.

Al netto delle penalità abbiamo ottenuto un settimo posto con la mia vettura ed un incredibile seconda posizione per Lance. Ha svolto un ottimo lavoro, e sono contento che sia riuscito a concretizzare un risultato molto importante per un pilota giovane.

Siamo così riusciti ad occupare buone posizioni sulla griglia di partenza, garantendoci anche la possibilità di correre meno rischi alla staccata della Prima Variante, sempre molto critica nel primo giro di gara. Al via tutto è infatti andato bene, ma una volta stabilizzate le posizioni abbiamo visto come a Monza, quando le performance delle monoposto sono simili, sia sempre difficili superare.

Lance ha disputato la maggior parte della gara dietro Ocon, ed io dietro Lance. Anche con il sistema DRS c’è stato poco da fare: la Force India era inattaccabile. Non è mai riuscita ad allungare, ma allo stesso tempo noi non abbiamo avuto occasioni per poterla attaccare.

Nell’ultimo giro ho avuto l’opportunità di attaccare il mio compagno di squadra a causa di un suo bloccaggio in frenata. Ci ho provato, ci siamo anche toccati, ma senza correre rischi che avrebbero messo in dubbio il risultato di squadra.

Siamo riusciti a concludere il weekend con due monoposto in zona punti, e quest’anno era accaduto in precedenza solo nell’animata gara austriaca. Mi aspettavo un buon fine settimana, ma c’erano sempre dei dubbi legati alla performance in qualifica, soprattutto dopo i problemi accusati negli ultimi weekend di gara.

Invece già da venerdì la performance si è confermata buona, e come detto, sul bagnato ci siamo confermati molto competitivi. In gara abbiamo mancato solo l’obiettivo di metterci alle spalle entrambe le Force India, ma solo per una partenza che ha favorito Ocon rispetto a Lance.

Ora ci aspetta una delle tre gare che abbiamo valutato ad inizio anno come le più difficili per noi, Singapore, che sarà in salita come Monaco e Budapest. Il circuito di Marina Bay non ha la conformazione migliore per la nostra monoposto, e questo non è un segreto, ma allo stesso tempo c’è sempre la speranza che possa esserci una gara imprevedibile, tipica dei circuiti cittadini.

Il mio obiettivo è quello di farmi trovare pronto qualora si presentasse un’opportunità, e se riusciremo a strappare qualche punto sotto la bandiera a scacchi, sarà un ottima notizia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Italia
Circuito Monza
Piloti Felipe Massa
Team Williams
Articolo di tipo Commento
Tag williams