Kvyat: "Il traffico mi ha impedito di superare la Q1"

Qualifica amara per il russo autore del diciottesimo tempo. Kvyat spera di rifarsi in gara, ma afferma che la Red Bull RB12 non lo ha sorpreso particolarmente, ricordandogli la vettura 2015.

Daniil Kvyat è stata la prima vittima illustre del nuovo format di qualifiche. Il russo, infatti, non è riuscito a realizzare una prestazione cronometrica di rilievo e si dovuto arrendere già al Q1 con il diciottesimo tempo.

Kvyat ha palesemente escluso qualsiasi problema di set up della propria Red Bull RB12, affermando di essere stato penalizzato dal traffico incontrato in pista.

"Non so cosa sia accaduto e, a dire il vero, mi sto ancora chiedendo cosa sia andato storto. Penso che posso scegliere tra due opzioni: un problema di timing o, semplicemente, siamo stati troppo lenti".

"I nuovi limiti imposti alle comunicazioni radio non hanno influito. Non abbiamo scelto un set up sbagliato ma è stato un problema di traffico. Abbiamo sbagliato sin dall'inizio, ci siamo trovati nel traffico e nonostante sia stato in grado di fare un secondo giro pulito non è stato sufficiente". 

Le prestazioni mostrate dalla RB12 non hanno colpito particolarmente Kvyat. Secondo il russo, la monoposto sembra simile alla vettura della passata stagione.

"Non credo di essere la migliore persona a cui chiedere se la vettura sia progredita. Forse dovreste chiedere a Daniel, credo che possa darvi più informazioni. Ad ogni modo non mi sembra che ci sia stato un progresso netto, sembra molto simile alla vettura dello scorso anno e, sinceramente, non sono rimasto particolarmente sorpreso. L'unica cosa che ci ha colto di sorpresa è stato il nuovo format di qualifiche, ma domani cercherò di fare del mio meglio".

Kvyat ha poi lodato le nuove mescole Pirelli, definendole adatte a mostrare il potenziale velocistico delle monoposto nel corso delle qualifiche.

"Credo che le nuove mescole siano interessanti. E' sempre positivo avere a disposizione delle gomme più soffici, specialmente per la qualifica, così da poter avere più velocità in curva, mostrare il reale potenziale delle vetture e la velocità della Formula 1. Ad ogni modo dovremo vedere in gara cosa accadrà per avere una risposta più dettagliata rispetto a quanto visto nelle libere ed in qualifica e probabilmente avremo delle gare più emozionanti".

Il russo, infine, ha espresso il proprio disappunto sul nuovo format delle qualifiche, uniformandosi al coro dei colleghi e degli spettatori, delusi da un sistema per nulla spettacolare.

"Credo che gli spettatori vogliano avere una Q3 più emozionante della Q1".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Australia
Sub-evento Sabato
Circuito Albert Park Circuit
Piloti Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Intervista