Kubica non è sulla lista dei piloti per il 2018 della Renault

Cyril Abiteboul, grande capo di Renault Sport F1, ha ridotto le possibilità di vedere un ritorno di Robert Kubica ad Enstone, nonostante il test positivo che ha completato a Valencia.

Kubica ha impressionato la squadra nel suo ritorno al volante di una monoposto di Formula 1, la E20 del 2012, dopo l'incidente avvenuto alla Ronde di Andora del 2011.

Avendo guidato anche vetture di altre categorie, ha dovuto percorrere un lungo cammino per dimostrare di potersi rimettere alla guida di una monoposto.

Dopo il test, Kubica ha espresso la sua soddisfazione per aver coperto oltre la distanza di un GP ed ha sottolineato la sua volontà di fare un "ritorno adeguato".

Con Jolyon Palmer che ha il contratto in scadenza a fine stagione, la Renault non ha nascosto di aver iniziato a guardare in altre direzioni, con una lista di nomi che inevitabilmente comprende anche Fernando Alonso.

Il test positivo aveva però fatto prendere quota anche la suggestione di un ritorno di Kubica.

Tuttavia, Abiteboul ha sottolineato che in questo momento non è previsto uno scenario di questo tipo.

"So che ci sono un sacco di rumors e speculazioni su questa cosa" ha detto a Motorsport.com.

"Ma penso che in questo caso dobbiamo essere un po' attenti, perché stiamo parlando di un ragazzo che tutti noi amiamo, ma che ha subito una situazione molto difficile da una prospettiva personale".

"Sì, abbiamo fatto quel test, ma non vogliamo crare aspettative in nessuno, incluso Robert stesso".

Alla domanda legata su possibili altre uscite in futuro, con Renault ho con un'altra squadra, Abiteboul ha ammesso che non è impossibile.

"Ad un certo punto dovremo guardare alla nostra line-up futura, questa è un'informazione di pubblico dominio. Abbiamo un contratto a lungo termine con Nico, mentre quello di Jolyon scade a fine 2017".

"Ma ad un certo punto dovremo esaminare le opzioni. Se poi Robert diventerà un'opzione, allora possiamo dargli un'occhiata. In questo momento però non è nella lista. Deve fare molte cose prima di entrare in questo elenco".

Abiteboul poi ha sottolineato che nel test di Valencia Kubica è stato favorito anche dalla possibilità di lavorare con persone che sono sempre rimaste in contatto con lui negli ultimi sei anni.

"La questione è semplice. Ad Enstone c'è un gruppo di persone composto da Bob Bell, Nick Chester, Alan Permane. Tutta gente che conosce Robert come pilota, che ha lavorato con lui nel corso degli anni ed è rimasta in contatto con lui anche quando era fuori dai radar".

"Questo è un qualcosa di cui hanno sempre discusso anche loro: cosa sarebbe successo se ci fosse stata questa opportunità? E' arrivata ed abbiamo deciso di sfruttarla".

"Per il momento è stata solo una volta, ma fa parte del processo di recupero di Robert, per valutare i suoi limiti, sia quelli fisici che quelli mentali. La voglia che ha di affrontare determinate sfide, in termini di difficoltà e di rischio, per se stesso e per la sua immagine".

"Ha provato anche la GP3, la LMP2 e la Formula E, quindi ha fatto una lunga serie di prove. Ma io non voglio creare l'obbligo di un passo successivo sia per Robert che per la Renault".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Robert Kubica
Articolo di tipo Ultime notizie