Kimi: "Finalmente smetteranno di farmi domande sul rinnovo"

condivisioni
commenti
Kimi:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
08 lug 2016, 15:41

Raikkonen crede che la firma con la Ferrari anche per il 2017 non inciderà sul suo modo di lavorare. Oggi a Silverstone le cose non sono andate benissimo, ma il finlandese è convinto di poter ribaltare la situazione.

Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H

Pur avendo chiuso solamente in quinta posizione, Kimi Raikkonen è senza dubbio l'uomo del giorno oggi a Silverstone, perché la Ferrari ha annunciato il suo rinnovo di contratto per la stagione 2017.

Una firma che potrebbe permettere al finlandese di lavorare più sereno da qui alla fine della anno, anche se il diretto interessato dice che l'unica differenza è che non dovrà più rispondere alle domande sull'argomento.

"Non credo che cambierà il nostro modo di lavorare, ma è chiaro che sarà tutto un po' più semplice, perché finalmente smetteranno di farmi domande sul rinnovo. Sono molto contento di essere alla Ferrari e di poter essere qui anche l'anno prossimo, ma l'unica cosa che cambia è che non dovrò rispondere più alle solite domande" ha detto "Iceman".

Come detto, la giornata di prove non è stata affatto semplice, visto che Raikkonen ha chiuso ad oltre un secondo dalla Mercedes del battistrada Lewis Hamilton. Kimi però ha visto dei progressi a cavallo delle due sessioni, quindi è convinto di poter fare uno step domani in qualifica.

"E' stato piuttosto complicato oggi perché in alcuni punti c'era molto vento e questo non ci aiuta di sicuro. Sappiamo che stiamo migliorando: pomeriggio è andata meglio rispetto a stamattina, quindi sappiamo che possiamo migliorare ancora per domani. Anche l'anno scorso però era stato complicato all'inizio, quindi siamo ottimisti".

Prossimo articolo Formula 1
Sauber: provata la nuova ala posteriore per l'Ungheria

Articolo precedente

Sauber: provata la nuova ala posteriore per l'Ungheria

Prossimo Articolo

Verstappen: "Non siamo troppo lontani dalla Mercedes"

Verstappen: "Non siamo troppo lontani dalla Mercedes"
Carica commenti