Jeddah sarà il circuito cittadino più veloce del mondo

Michael Masi, direttore di gara della F1, dopo il GP d'Italia si è recato in Arabia Saudita per effettuare un'ispezione al tracciato che dovrà ospitare il 5 dicembre il penultimo appuntamento del mondiale 2021. Il tracciato di Tilke sebbene sia realizzato nell'ambito cittadino avrà le caratteristiche di un impianto permanente con una media sul giro di oltre 260 km/h.

Jeddah sarà il circuito cittadino più veloce del mondo

Dopo il Gran Premio d’Italia il direttore di gara della Formula 1, Michael Masi, si è recato in Arabia Saudita per verificare lo stato dei lavori di costruzione del Jeddah Street Circuit.

Un’ispezione indispensabile, visto che tra due mesi la Formula 1 sarà in viaggio per raggiungere la città che si affaccia sul Mar Rosso a cento chilometri da La Mecca, che ospiterà il 5 dicembre il penultimo Gran Premio del 2021.

Osservando i lavori che procedono sotto la guida di Hermann Tilke, emerge un aspetto un po' a sorpresa: quello di Jeddah, sarà davvero un circuito cittadino?

Ovviamente la pista è in città, anzi, è collocato in una zona che separa le abitazioni che si affacciano sul mare e la spiaggia, e in alcuni tratti le monoposto transiteranno a pochi metri di distanza dalla riva. Ma osservato dall’alto l’impianto sembra un circuito permanente realizzato in città e a confermarlo è stato lo stesso Tilke, parlando di una media sul giro spaventosa per quello che a tutti gli effetti è uno ‘street circuit’.

La collocazione non deve trarre in inganno, quello che ospiterà il primo Gran Premio dell’Arabia Saudita è un circuito con tutte le caratteristiche di un tracciato permanente, e con gli oltre sei chilometri d’estensione (6.175 metri) diventa inferiore solo a Spa in termini di lunghezza tra le piste sulle quali fa tappa la Formula 1.

Le curve sono fluide, non ci sono i passaggi tipici delle piste in città con curve a novanta gradi, ma tratti che si preannunciano molto veloci confermati nelle simulazioni. I dati indicano una velocità massima di oltre 322 km/h alla curva ‘27’, ma soprattutto una media sul giro che dovrebbe superare i 260 km/h! Sono previste tre zone DRS, con più punti che dovrebbero favorire le possibilità di sorpasso.

L’area dove sta sorgendo il circuito è un cantiere in cui l’attività è frenetica e l’impressione è che sarà una corsa contro il tempo per garantire il completamento della struttura entro due mesi. A fare da cornice alla pista e alle strutture operative ci sarà un’area verde, che rimarrà poi a disposizione della città come parco pubblico.

Secondo Tilke i tempi saranno stretti ma tutto verrà completato in tempo, e diventerà un nuovo record per l’architetto tedesco, considerando che lo scorso mese di dicembre di questo progetto non vi era traccia, neanche sulla carta. L’impianto sarà dotato di illuminazione, per permettere (come in Bahrain e Abu Dhabi) lo svolgimento della gara in notturna.

Il circuito di Jeddah

Il circuito di Jeddah

Photo by: Saudi Motorsport Company

condivisioni
commenti
Honda: più potenza elettrica per la power unit di Verstappen!
Articolo precedente

Honda: più potenza elettrica per la power unit di Verstappen!

Prossimo Articolo

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021