Ioverno: "A Monza proveremo di fare la differenza con power unit e freni"

condivisioni
commenti
Ioverno:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
30 ago 2016, 14:41

Diego Ioverno, race team manager della Scuderia Ferrari, spiega alla vigilia del Gran Premio d'Italia quali saranno le aree in cui la Ferrari tenterà di fare la differenza sul tracciato brianzolo di Monza.

Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H e il compagno di squadra Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H nel parco c
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari, testa le gomme Pirelli 2017
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H precede il compagno di squadra Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H

La Ferrari arriva alla gara di casa, ovvero il Gran Premio d'Italia a Monza, dopo una prestazione a Spa-Francorchamps che appariva promettente. Ma sogni, promesse e speranze si sono infrante alla prima curva, alla Source, in un contatto che ha coinvolto proprio le due Rosse e la Red Bull RB12 di Max Verstappen.

Il Cavallino Rampante, però, avrà immediatamente l'opportunità di riscattarsi, per di più tra le "mura amiche" di Monza. Le SF16-H hanno mostrato un passo avanti considerevole nelle prestazioni in Belgio e il tracciato italiano potrebbe essere nuovamente favorevole alle monoposto di Maranello.

"Monza è un Gran Premio in cui alla pressione per ottenere il massimo risultato si mescola il grande sostegno che i tifosi ci fanno sempre sentire quando siamo lì", racconta il race team manager della Scuderia Ferrari.

"Il calore del pubblico è davvero impressionante. Storicamente è una pista in cui a eventi e impegni tecnici si aggiungono molte occasioni di incontro e di scambio di informazioni, per questo motivo richiede una logistica particolare ed un grande supporto da parte degli enti di staff".

Ioverno ha poi spiegato quali saranno i settori fondamentali della monoposto a poter fare la differenza questo fine settimana. Monza ha rettilinei molto lunghi, quindi servirà una potenza adeguata per affrontarli senza dover temere la concorrenza (saranno utilizzati i 3 gettoni di sviluppo?), ma anche l'impianto frenante sarà messo sotto grande stress.

"Il circuito di Monza è unico nel panorama del mondiale. E’ la pista su cui si raggiungono velocità di punta tra le più alte, ma è anche una pista la cui particolarità fondamentale è l’uscita dalle varianti e alcune curve ad alta velocità, che richiedono un carico aerodinamico adatto. E’ un tracciato particolarmente stressante per la Power Unit, ma anche per i freni. In queste due aree si cercherà di fare la differenza".

Prossimo articolo Formula 1
Hamilton: "Spero che Alonso non si ritiri, vorrei lottare di nuovo con lui"

Articolo precedente

Hamilton: "Spero che Alonso non si ritiri, vorrei lottare di nuovo con lui"

Prossimo Articolo

Force India: Alfonso Celis Jr. sostituirà Hulkenberg nelle Libere 1 di Monza

Force India: Alfonso Celis Jr. sostituirà Hulkenberg nelle Libere 1 di Monza
Carica commenti