Interlagos non molla il GP del Brasile: il passaggio da San Paolo a Rio è meno certo

condivisioni
commenti
Interlagos non molla il GP del Brasile: il passaggio da San Paolo a Rio è meno certo
Di:
17 mag 2019, 10:34

La giunta comunale vuole dare in concessione l'autodromo senza privatizzarlo. Potrebbe essere la mossa giusta per mantenere a Interlagos il GP del Brasile ed evitare che si sposti a Rio de Janeiro.

Colpo di scena in Brasile. Dopo le ultime notizie derivanti dallo stato sudamericano riguardo un più che probabile spostamento del Gran Premio di Formula 1 da San Paolo a Rio de Janeiro, nelle ultime ore abbiamo assistito a un mutamento di situazione piuttosto netto.

La giunta comunale di San Paolo si è riunita negli ultimi giorni per fare in modo di trovare una soluzione e mantenere il Gran Premio del Brasile a Interlagos anche nelle prossime stagioni, scongiurando il trasferimento dell'evento di F1 a Rio.

Il desiderio di privatizzare le proprietà immobiliari della città, circuito compreso, aveva messo a rischio il futuro del GP a San Paolo. L'ultimo consiglio comunale svolto pochi giorni fa ha approvato la concessione del circuito, ma non la privatizzazione.

Leggi anche:

La concessione deve ancora essere approvata dal sindaco Bruno Covas, ma sembra essere la spinta giusta per mantenere il GP del Brasile a Interlagos oltre il 2020, anno di estinzione del contratto attuale tra Liberty Media e i promotori dell'evento.

Nelle ultime ore Covas ha dichiarato: "Non c'è dubbio che San Paolo possa continuare a ospitare il Gran Premio. Abbiamo sicurezza, organizzazione e ogni anno svolgiamo i lavori necessari per la manutenzione delle infrastrutture dell'autodromo".

Jair Bolsonaro, presidente del Brasile, aveva dichiarato che il Paese avrebbe potuto perdere il GP qualora la sede della gara non fosse stata spostata da San Paolo a Rio de Janeiro. Tuttavia la decisione presa dal consiglio comunale potrebbe essere il giusto viatico per far ricredere il presidente e fargli sostenere San Paolo.

Prossimo Articolo
Racing Point farà esordire al GP di Germania una monoposto quasi tutta nuova

Articolo precedente

Racing Point farà esordire al GP di Germania una monoposto quasi tutta nuova

Prossimo Articolo

McLaren: il presidente Bolsonaro vuole chiudere la sponsorizzazione Petrobras

McLaren: il presidente Bolsonaro vuole chiudere la sponsorizzazione Petrobras
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Giacomo Rauli