F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Incredibile Mercedes: omologato un nuovo telaio della W10!

La squadra di Brackley ha superato tutte le prove di crash a Cranfield con una scocca alleggerita che introduce un paio di concetti nuovi. Non è stato deciso se farà il suo debutto a Hockenheim. Il team campione del mondo prepara un salto di qualità temendo Ferrari e Red Bull Racing.

Incredibile Mercedes: omologato un nuovo telaio della W10!

La Mercedes è pronta per portare in pista una versione evoluta della W10: stando alle indiscrezioni che sono filtrate da Cranfield la squadra di Brackley avrebbe superato le prove di crash di una nuova scocca.

È incredibile come il team che sta letteralmente dominando il mondiale 2019 con nove successi su dieci GP disputati, a metà stagione sia pronto a schierare un telaio fresco che avrà delle modifiche per rendere la freccia d’argento ancora più competitiva di quanto già non sia, mentre per esempio la Ferrari sembra meno rapida nello sviluppo della SF90.

Va detto che tutto il lavoro di sviluppo che viene portato avanti quest’anno è finalizzato anche al prossimo campionato, dal momento che le regole tecniche 2020 resteranno stabili in attesa della rivoluzione 2021 che abbiamo anticipato nei giorni scorsi con alcuni disegni di Giorgio Piola.

Il nuovo telaio in carbonio della W10 non sarà riconoscibile a vettura montata, ma i tecnici di Brackley hanno cercato di limare il peso della scocca dal momento che la monoposto argento è quella con il passo più lungo e, quindi, è soggetta ad avere una massa maggiore.

Ogni squadra di solito realizza cinque telai per coprire una stagione, se non ci sono scocche sostituire per degli incidenti: la Mercedes dovendo approntare le due ultime due realizzazioni di questo campionato è intervenuta introducendo anche un paio di concetti nuovi che sulla W10 attuale non ci sono.

Per questo non è detto che Lewis Hamilton e Valtteri Bottas disporranno dei telai evoluzione già in Germania: il debutto quasi sicuramente non avverrà a Hockenheim, anche se a Brackley non vogliono perdere tempo dopo aver visto la crescita della Red Bull ormai capace di sfidare la Rossa nell’essere la sfidante delle frecce d’argento.

condivisioni
commenti
Bottas: "Non voglio psicologi per battere Lewis. Non sono Rosberg"

Articolo precedente

Bottas: "Non voglio psicologi per battere Lewis. Non sono Rosberg"

Prossimo Articolo

Racing Point: la nuova RP19 è d'ispirazione Mercedes

Racing Point: la nuova RP19 è d'ispirazione Mercedes
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021