Incendio Magnussen: si parla di un problema di alimentazione

La Renault ritiene che il problema che ha causato un incendio sulla monoposto di Kevin Magnussen durante la prima sessione del GP della Malesia, possa essere legato alla pressione di uno sfiato del sistema di alimentazione.

La vettura di Magnussen ha preso fuoco al rientro dal giro di installazione nella sessione di venerdì mattina e spegnere le fiamme non è stato semplice perché la monoposto ha continuato a perdere benzina dalla parte alta del cofano motore.

Mentre le indagini proseguono per trovare la causa specifica del problema, Frederic Vasseur ha confermato che il tutto è stato innescato da un problema al sistema di alimentazione.

"E' stato sicuramente qualcosa nel sistema di alimentazione, ma stiamo indagando" ha detto a Motorsport.com.

Il direttore tecnico Nick Chester poi ha spiegato a Sky che la Renault stava provando alcune parti sperimentali in vista del GP del Messico.

"Abbiamo avuto una perdita di benzina da uno sfiato" ha detto. "Avevamo il serbatoio pieno e montavamo alcune parti sperimentali pensate per il Messico, quindi avevano un altro setup rispetto all'altra macchina".

Probabilmente il problema è legato ad una valvola su un tubo di sfiato, che ha permesso alla benzina di fuoriuscire pur essendo pensato solamente per scaricare dell'aria.

La pressione dell'aria in Messico è molto inferiore rispetto alla Malesia, quindi il sistema deve essere calibrato in maniera differente e questo potrebbe essere stato un fattore.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP della Malesia
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Kevin Magnussen
Team Renault F1 Team
Articolo di tipo Ultime notizie