Imola, Masi spiega: "Ecco com'è cambiata per ospitare la F1"

condivisioni
commenti
Imola, Masi spiega: "Ecco com'è cambiata per ospitare la F1"
Di:

Masi, direttore di gara della F1, spiega le modifiche fatte per rendere Imola un circuito che rispetta i canoni di sicurezza FIA, ma anche come sia stato possibile realizzare un format di weekend compresso in 2 giorni.

Terminato da meno di un giorno il Gran Premio del Portogallo svolto a Portimao, la Formula 1 è già costretta a guardare avanti per prepararsi il prossimo evento, il Gran Premio dell'Emilia Romagna che si terrà al circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Un ritorno in terra italiana più che gradito da tutti, per di più su una pista che tanto mancava agli appassionati come quella del Santerno, che torna a essere palcoscenico del Circus iridato a 14 anni dall'ultima edizione.

La pista, per ospitare la Formula 1, ha dovuto adeguarsi agli standard imposti dalla Federazione Internazionale dell'Automobile, soprattutto a livello di sicurezza. A spiegare il lavoro fatto sulla pista emiliana è stato Michael Masi, direttore di gara della F1.

"Ci sono stati moltissimi cambiamenti in materia di sicurezza, in particolare il potenziamento delle barriere e cose del genere lungo tutto il perimetro della pista. Abbiamo lavorato assieme al Circuito di Imola e dagli aggiornamenti che ho avuto, pare che tutto sia venuto molto bene".

"Ci sono cambiamenti che erano già stati fatti e non sono affatto preoccupato dal punto di vista della sicurezza. Abbiamo fatto un'ispezione recente della pista riguardo gli aggiornamenti fatti dal punto di vista della sicurezza. Non vedo l'ora di arrivare a Imola e di organizzare la 2 giorni del weekend".

Format: weekend di 2 giorni

Grande interesse anche per quanto riguarda il format del fine settimana che, lo ricordiamo, sarà concentrato in appena 2 giorni. Al sabato l'unico turno di prove libere e le Qualifiche, mentre alla domenica ci sarà la gara, prevista per le ore 13:10.

"Per quanto riguarda il format del weekend di Imola, il regolamento sportivo è in fase di elaborazione ed è stato votato da tutto il Consiglio Mondiale del Motorsport. Ha richiesto una notevole quantità di cambiamenti per facilitare la manifestazione che si terrà in appena 2 giorni".

"Questa comprime tutto, perché in effetti quello che è successo è aver eliminato completamente tutte le attività previste per venerdì. Anche come alcuni elementi della programmazione dei briefing dei piloti che normalmente avvengono dopo il primo giorno di prove".

"Al venerdì sera ci sarà un briefing per i piloti che avrà luogo per trattare tutti gli argomenti del weekend di Imola e altre questioni di rilievo. Poi, dopo la prima sessione di prove, l'unica sessione di prove libere, avremo un altro incontro per discutere di eventuali questioni specifiche al circuito che potrebbero emergere".

In chiusura, Masi ha confermato che all'Enzo e Dino Ferrari di Imola non saranno aggiunte zone DRS: "Per quanto riguarda le zone DRS a Imola, confermo che ce ne sarà solo una".

Report F1: Ferrari pronta alla battaglia sui motori

Articolo precedente

Report F1: Ferrari pronta alla battaglia sui motori

Prossimo Articolo

Russell: "Perez in Williams? Speculazioni del suo entourage"

Russell: "Perez in Williams? Speculazioni del suo entourage"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Emilia Romagna
Location Imola
Autore Giacomo Rauli