Il sindaco di Londra apre ad una gara di F1: "Dovrebbe essere possibile"

condivisioni
commenti
Il sindaco di Londra apre ad una gara di F1:
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Matteo Nugnes
20 dic 2018, 10:35

La prospettiva di un Gran Premio di Formula 1 sulle strade di Londra è stata rafforzata dalle ultime dichiarazioni del sindaco della capitale britannica, che ha aperto alla possibilità di realizzare un circuito cittadino nella periferia.

Un Gran Premio nella città inglese è stato un sogno irrealizzabile per diversi anni, ma è un'opzione che la Liberty Media sta continuando ad esplorare.

Inoltre, il futuro del GP di Gran Bretagna al momento appare nebuloso, visto che Silverstone ha attivato la clausula di rottura anticipata del contratto e questo significa quindi che al momento l'edizione 2019 della corsa dovrebbe essere anche l'ultima.

Tuttavia, la Formula 1 ha già chiarito di avere intenzione di garantire la sua presenza sul suolo britannico, quindi prende sempre più quota l'ipotesi di realizzare un tracciato cittadino a Londra.

Sebbene questo rappresenterebbe uno sforzo molto grande dal punto di vista logistico, ora è arrivata un'apertura importante come quella del sindaco Sadiq Khan.

Un portavoce dell'ufficio del sindaco ha infatti dichiarato: "Londra è sempre aperta ad ospitare importanti eventi sportivi, dalla finale degli Europei di Calcio del 2020 alla NFL, fino alla Major League Baseball".

"Il sindaco crede che dovrebbe essere possibile organizzare una gara a Londra in futuro e ha chiesto al suo staff di esplorare le opzioni con la Formula 1".

La F1 sta cercando di aumentare il numero delle corse cittadine e nel 2020, per esempio, debutterà il GP del Vietnam sulle strade di Hanoi.

In un'intervista rilasciata al quotidiano londinese Evening Standard, Ross Brawn ha dichiarato che una corsa nella periferia della città sarebbe l'opzione migliore.

"Penso che, poiché la F1 richiede almeno una settimana di attività, organizzare l'evento nel centro di Londra sarebbe inaccettabile" ha detto Brawn.

"Non credo che i londinesi debbano davvero preoccuparsi che noi possiamo bloccare il centro di Londra per una settimana. Ma abbiamo esplorato delle opzioni nella periferia".

La F1 ha già "invaso" le strade della capitale con un evento in vista del GP di Gran Bretagna, per la prima volta dal 2004.

Tuttavia, una gara vera e propria è stata recentemente etichettata come "inappropriata" da David Richards, presidente della Motorsport UK.

Londra ha ospitato la Formula E nelle prime due stagioni della serie full electric, che però ha utilizzato un circuito allestito all'interno di Battersea Park.

Non ci sono stati progressi nelle trattative con Silverstone, anche se questa settimana il British Racing Drivers Club ha smentito alcune notizie secondo cui recentemente era stata presentata un'offerta alla F1.

Prima della fine della stagione in corso, tuttavia, il responsabile commerciale della F1, Sean Bratches ha accennato al fatto di avere altre opzioni oltre a Silverstone per continuare a portare il Circus in Gran Bretagna.

Tuttavia, Brawn ha spiegato che se dovesse concretizzarsi una gara a Londra non sarà necessariamente alle spese di Silverstone, che ormai ospita la F1 dal 1987.

"Ci piacerebbe riuscire ad integrare Londra con Silverstone, non sostituirla" ha detto Brawn. "Vogliamo capire come possiamo far funzionare entrambe le cose".

"Londra è una città iconica con una grande storia e qui c'è grande entusiasmo".

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Scott Mitchell