Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
19 Ore
:
33 Minuti
:
12 Secondi

Il ritardo delle regole F1 2021 non preoccupa per niente Todt

condivisioni
commenti
Il ritardo delle regole F1 2021 non preoccupa per niente Todt
Di:
Co-autore: Tom Errington
19 giu 2019, 14:33

Il presidente della FIA, Jean Todt, ha spiegato che la decisione di ritardare la diffusione delle regole 2021 della Formula 1 ha eliminato la preoccupazione che nessuno sia d'accordo con l'altro su questo argomento.

L'organo regolatore, i team e le personalità di spicco della F1 hanno concordato di ritardare la presentazione dei regolamenti 2021 fino ad ottobre, dopo un incontro andato in scena a Parigi la scorsa settimana.

Le bozze di proposte erano state presentate alle squadre prima del Gran Premio del Canada, ma c'era ancora preoccupazione per alcuni elementi delle regole, e la FIA ha cercato di ottenere un sostegno unanime per ritardare la messa a punto dei regolamenti del 2021.

Anche se questo obiettivo è stato raggiunto con successo, ha sollevato il timore che questa revisione, che comprende regole tecniche e sportive, oltre ad elementi finanziari cruciali e procedure di governance, possa essere annacquata con il passare del tempo.

Quando gli è stato chiesto se è preoccupato per l'impatto che questo ritardo potrebbe avere sul regole, Todt ha dichiarato: "Non sono affatto preoccupato, ma in Formula 1 lo sono spesso perché nessuno è d'accordo".

"Per una volta, siamo riusciti ad avere le 10 squadre d'accordo, insieme al detentore dei diritti commerciali e all'organo regolatore. Ora dobbiamo assicurarci che tutti stiano lavorando".

"Chiederò ai team principal, ai piloti ed al fornitore delle gomme di lavorare insieme per provare a trovare la soluzione migliore per il campionato".

Al fine di garantire questo ritardo, è stato riferito che la FIA è stata in grado di far firmare alle squadra una lettera secondo la quale il limite di budget - concordato a 175 milioni di dollari - non sarebbe stato modificato.

"Stiamo parlando ora, nel giugno 2019, di regolamenti che entreranno in vigore nel 2021 e ci resteranno per cinque anni" ha detto Todt. "Quindi dobbiamo fare in modo di trovare delle buone soluzioni".

"Penso che possiamo lavorare per tre o quattro mesi, tutti insieme, per cercare di affrontare tutto ciò che deve essere affrontato. Penso che sia una situazione molto buona".

Il vertice della FIA a Parigi, lo scorso lunedì, si è svolto un giorno prima della riunione del Consiglio Mondiale del Motorsport che si è svolto proprio nella capitale francese.

All'interno di questo, dunque, non è stato presentato alcun aggiornamento delle regole della Formula 1, con il comunicato emesso in serata che non ha fatto altro che confermare la decisione di rimandare alla fine d'ottobre la divulgazione delle regole 2021.

Prossimo Articolo
Ocon: "Wolff sta lavorando per farmi tornare titolare in F1 nel 2020"

Articolo precedente

Ocon: "Wolff sta lavorando per farmi tornare titolare in F1 nel 2020"

Prossimo Articolo

Ferrari e Ducati potrebbero perdere Mission Winnow per il resto della stagione!

Ferrari e Ducati potrebbero perdere Mission Winnow per il resto della stagione!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Scott Mitchell