Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Il primo ministro della Malesia: "In futuro potremmo tornare in F.1"

condivisioni
commenti
Il primo ministro della Malesia: "In futuro potremmo tornare in F.1"
Di:
4 ott 2017, 06:51

Dopo il calo d'interesse da parte dei tifosi locali, il Governo farà alcune valutazioni per vedere se riportare Sepang nel Calendario di F.1. "Non è un problema di soldi", affermano da Kuala Lumpur.

Podio: il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing RB13 festeggia
Tropfeo e Grid girl con la bandiera della Malesia
Felipe Massa, Williams FW40
Fan e atmosfera
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08, Max Verstappen, Red Bull Racing RB13, Daniel Ricciardo, Red Bul
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, firma autografi ai fan
Kimi Raikkonen, Ferrari

L'edizione 2017 del Gran Premio della Malesia di Formula 1 è appena andata in archivio con la vittoria di Max Verstappen e della Red Bull. Questa sarà l'ultima volta che il Circus iridato ha corso sul tracciato di Sepang, perché la pista non sarà più nel calendario a partire dalla prossima stagione dopo 19 anni consecutivi di presenza.

Nelle'ultime ore, però, sembra che le porte della Malesia non si siano chiuse definitivamente per la F.1. Il primo ministro del Paese, Najib Razak, ha aperto a un possibile ritorno di Sepang nel massimo campionato a ruote scoperte.

Pur non avendo rimpianti riguardo la decisione di non rinnovare il contratto con la F.1, Razak ha affermato che se le finanze saranno migliori delle attuali, le parti potrebbero incontrarsi nuovamente per cercare un altro accordo.

"E' stato un viaggio entusiasmante quello fatto nel corso di questi 19 anni. All'inizio è stato per noi una grande spinta, ma poi le cose sono scemate. Il GP è dinventato sempre meno attraente e le finanze non stavano andando nel modo migliore. Per cui abbiamo deciso di interrompere il nostro rapporto con la F.1".

L'amministratore delegato del tracciafto di Sepang ha affermato che il problema per la Malesia non è il costo del Gran Premio, quanto ottenere più spettatori interessati all'evento e alla F.1.

"Al giorno d'oggi stiamo facendo molta fatica nel convincere i malesi a supportare l'evento, nonostante sia di dimensioni enormi. Avrebbe dovuto essere più supportato dalla gente del posto".

"Negli ultimi 3 anni abbiamo visto un declino costante riguardo i numeri dei malesi presenti in autodromo nel fine settimana che ha ospitato la F.1. Abbiamo ottimi numeri riguardo le persone che vengono a vedere la corsa da altri Paesi, ma con i malesi abbiamo faticato".

"Dobbiamo fare valutazioni sul motivo di questo disinteresse. Per questo motivo è bene fare una pausa, fare valutazioni attente, concentrarsi su ciò che vogliono di tifosi e un giorno torneremo a valutare se tornare in F.1".

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Prossimo Articolo
Montezemolo punge la Ferrari: "Parlare è facile, vincere è difficile"

Articolo precedente

Montezemolo punge la Ferrari: "Parlare è facile, vincere è difficile"

Prossimo Articolo

Mallya arrestato nuovamente a Londra e rilasciato su cauzione

Mallya arrestato nuovamente a Londra e rilasciato su cauzione
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP della Malesia
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Sepang International Circuit
Autore Giacomo Rauli