Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
02 lug
-
05 lug
FP1 in
106 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
120 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
134 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
162 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
169 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
183 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
218 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
225 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
239 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
253 giorni

Il GP del Canada inizia in salita per Giovinazzi, a muro alla curva 9

condivisioni
commenti
Il GP del Canada inizia in salita per Giovinazzi, a muro alla curva 9
Di:
7 giu 2019, 20:59

Il pilota dell'Alfa Romeo ha toccato un po' troppo forte il cordolo della curva 8, girandosi e toccando e toccando la barriera della 9. Per lui la FP1 è finita lì e poi ha perso quasi un'ora anche nella turno pomeridiano.

Antonio Giovinazzi sperava che il weekend di Montreal potesse essere quello della riscossa, ma per ora le coste non stanno andando esattamente così. Il portacolori dell'Alfa Romeo era partito forte, perché nelle prime fasi della FP1 era riuscito addirittura a portarsi in quarta posizione.

Pochi minuti più tardi però ha rovinato tutto, finendo a muro alla curva 9 (stesso punto dove poi nel pomeriggio ha sbattuto anche Lewis Hamilton) quando mancava poco più di un'ora alla bandiera a scacchi.

Il pilota italiano è finito largo alla curva 8, ma ha provato comunque ad impostare la 9, finendo in testacoda e colpendo la barriera con la posteriore sinistra. Purtroppo per lui è stato impossibile ripartire e quindi questo gli è costato tutto il tempo rimanente del turno, ma anche quasi un'ora della FP2, visto che i meccanici hanno dovuto sostituire il cambio sulla sua monoposto. Una sostituzione che comunque non gli costerà una penalità, visto che si trattava di quello delle prove libere.

 

"Ho sbagliato perché ho preso il cordolo interno, quello un po' più alto, che mi ha spostato troppo sulla sinistra e poi ho perso la macchina in uscita. C'è stato un piccolo tocco contro il muro ed è un peccato perché penso che fino a quel momento stavo facendo un ottimo lavoro, ma ogni tanto capita" ha raccontato Giovinazzi ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Antonio poi ha confermato anche che la pista era in condizioni davvero pessime nei primi minuti e che forse anche questo può aver inciso nel suo errore: "La pista era sporchissima e quando è in queste condizioni è un po' più facile commettere un errore, però speriamo bene per il proseguimento del weekend".

Scorrimento
Lista

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
1/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
2/9

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing
3/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing
4/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
5/9

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
6/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing
7/9

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing cammina sulla pista

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing cammina sulla pista
8/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing e Robert Kubica, Williams Racing
9/9

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Ferrari: la pole può essere alla portata, la gara sarà dettata dalle gomme

Articolo precedente

Ferrari: la pole può essere alla portata, la gara sarà dettata dalle gomme

Prossimo Articolo

Hamilton: dopo il botto si sostituisce tutto il retrotreno della Mercedes!

Hamilton: dopo il botto si sostituisce tutto il retrotreno della Mercedes!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Canada
Sotto-evento FP2
Location Circuit Gilles-Villeneuve
Piloti Antonio Giovinazzi
Autore Matteo Nugnes