F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Idea Ferrari: col pivot sul puntone si personalizza la sospensione anteriore!

condivisioni
commenti
Idea Ferrari: col pivot sul puntone si personalizza la sospensione anteriore!
Di:
Co-autore: Franco Nugnes
5 ott 2017, 09:14

Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel hanno regolazioni diverse nell'anteriore con il puntone della sospenzione ancorato a un elemento esterno al porta mozzo che può essere modificato in funzione delle piste e delle esigenze dei piloti.

La Ferrari ha studiato una soluzione molto furba che le permette di adeguare la geometria della sospensione anteriore al variare delle piste. E, forse anche per questo, si spiega come la Rossa dalla sosta estiva in poi si sia rivelata competitiva (tranne che a Monza) su ogni genere di tracciato.

E non deve sorprendere, quindi, che Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel adottino regolazioni diverse dopo che la Ferrari dal GP del Belgio è intervenuta sulla geometria del puntone. Gli ingegneri diretti da Simone Resta hanno lavorato per cercare un migliore inserimento di curva che però rendeva leggermente meno precisa l’uscita.

Ferrari SF70H, sospensione anteriore
Ferrari SF70H, sospensione anteriore con attacco del puntone modificabile

Photo by: Giorgio Piola

Sebastian Vettel si è subito adeguato a questo nuovo schema, mentre Kimi Raikkonen che ha bisogno di “sentire” l’anteriore, aveva perso un po’ di fiducia nella Rossa, chiedendo di poter tornare alla soluzione che ha sempre utilizzato e che gli ha sempre permesso di sfruttare tutto il potenziale della monoposto.

E, allora, si è scoperto che la sospensione della SF70H ha una particolarità molto interessante: il puntone del push rod non si attacca direttamente al porta mozzo, ma a un bracket in metallo che sporge dalla struttura scatolata e grazie al quale si può cambiare il rapporto della leva rispetto al lavoro degli ammortizzatori.

 

Ferrari SF70H freno anteriore, GP di Singapore
Ferrari SF70H: ecco il pivot che sporge dal porta mozzo anteriore al quale si attacca il puntone della sospensione

Photo by: Giorgio Piola

A Sepang, quindi, gli osservatori più attenti hanno potuto notare che il puntone di Kimi aveva un’inclinazione diversa rispetto a quella di Vettel. La Ferrari, dunque, ha la capacità di adeguare la Rossa alle diverse esigenze dei piloti e delle piste.

Mercedes e Toro Rosso con un bracket che alza il triangolo superiore

 

Mercedes W08: la sospensione anteriore con il pivot
Mercedes W08: la sospensione anteriore caratterizzata dal pivot che sporge dal porta mozzo

Photo by: Giorgio Piola

Ricordiamo che quest’anno tanto la Mercedes che la Toro Rosso hanno adottato una sospensione anteriore con un pivot sporgente del porta mozzo, ma queste due squadre hanno introdotto un bracket che ha permesso di disassare il braccio anteriore del triangolo superiore che così è anche collocato più in alto. In questo modo i bracci delle sospensioni hanno sezioni ridotte, in grado di reggere lo stesso le sollecitazioni delle monoposto 2017, ma garantendo una maggiore efficienza aerodinamica.

 

Scuderia Toro Rosso STR12 detail
Toro Rosso STR12: la sospensione anteriore caratterizzata dal bracket che ha alzato il traingolo superiore

Photo by: Giorgio Piola

Prossimo Articolo
Hamilton: "Gestire il vantaggio? Non sono qui per arrivare secondo"

Articolo precedente

Hamilton: "Gestire il vantaggio? Non sono qui per arrivare secondo"

Prossimo Articolo

Alonso: "Il V6 Renault è vincente. Serve un telaio McLaren all'altezza!"

Alonso: "Il V6 Renault è vincente. Serve un telaio McLaren all'altezza!"
Carica commenti