I team favorevoli ad acquisire pacchetti azionari della F.1

condivisioni
commenti
I team favorevoli ad acquisire pacchetti azionari della F.1
Adam Cooper
Di: Adam Cooper
Tradotto da: Giacomo Rauli
16 set 2016, 17:22

I team principal delle scuderie di F.1 hanno accolto con favore la possibilità di comprare in futuro pacchetti azionari di F.1, così come proposto da Liberty Media.

Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director
Red Bull Racing trucks in the paddock
Christian Horner, Red Bull Racing Team Principal
Renault Sport F1 Team
Mercedes AMG F1 Team
Monisha Kaltenborn, Team Principal Sauber

Liberty Media potrebbe offrire ai team pacchetti azionari della Formula 1 in un futuro prossimo e, a quanto pare, i team principal delle varie scuderie del Circus iridato sembrano aver apprezzato quella che, a oggi, è una possibilità.

La scorsa settimana il nuovo proprietario della Liberty Media ha affermato di poter permettere ai team di acquistare pacchetti azionari di F.1 anche se non sono poi stati diffusi ulteriori dettagli a tal riguardo. Sino a ora solo la Ferrari ha una quota di minoranza.

"L'idea è buona", ha affermato Toto Wolff, boss del team Mercedes. "Se si è in grado di allinare le principali parti interessate con una visione a lungo termine, e si fanno diventare azionisti i team, si potrebbero risolvere molti problemi".

"Ovviamente si tratterebbe di una decisione commerciale e finanziaria. Dunque il problema risiederebbe nei dettagli", ha concluso Wolff.

"Penso che questa proposta sia una cosa sensata", ha affermato Christian Horner, team principal della Red Bull. "Penso che le squadre sono le parti più interessate in F.1. Senza i team non esiste la F.1. Per i team avrebbe senso prendere una partecipazione di minoranza. Dovrebbe essere offerta a tutti i team con le medesime condizioni. Così avrebbe senso".

Ha voluto esprimere la propria opinione a tal riguardo anche Cyril Abiteboul: "Penso che questa possa essere una grande opportunità. Gli azionisti della F.1 hanno tratto grandi benefici in termini economici, quindi per i team sarebbe una buona cosa. Anche tenendo conto dei rischi che vengono presi dalle persone che finanziano ogni team".

Per concludere, ecco le parole di Monisha Kaltenborn: "Abbiamo già avuto discussioni di questo tipo in passato. Penso che sia un'idea interessante. Può avere un senso e può essere un'opportunità per il team che, in questo modo, verrebbero rappresentati in maniera migliore. Ma alla fine dipende cosa si potrà ottenere e quale sarà il prezzo".

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Red Bull Racing, Mercedes, Sauber, Renault F1 Team
Autore Adam Cooper
Tipo di articolo Ultime notizie