Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
2 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
114 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
128 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
142 giorni

Hulkenberg cambia power unit e si unisce a Ricciardo al fondo della griglia di Monza

condivisioni
commenti
Hulkenberg cambia power unit e si unisce a Ricciardo al fondo della griglia di Monza
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
31 ago 2018, 10:55

Nico Hulkenberg si unirà a Daniel Ricciardo al fondo della griglia di partenza di Monza, dopo che al pilota della Renault ha montato una serie di nuovi elementi alla power unit del pilota tedesco.

Ricciardo dovrebbe iniziare il GP d'Italia in 19esima posizione, con alle sue spalle la Renault di Hulkenberg.

L'australiano è stato il primo a prendere la via della pista in FP1 e quindi il primo ad utilizzare dei nuovi elementi, uscendo giusto davanti al futuro compagno di squadra in Renault.

Hulkenberg ha montato un nuovo propulsore la scorsa settimana in Belgio ed è per questo che a Spa scattava nelle retrovie.

Tuttavia, a Monza dovrà fare i conti con una penalità di 10 posizioni in griglia per aver provocato l'incidente alla prima curva della gara di domenica scorsa, quindi la squadra di Enstone ha deciso di approfittare della situazione e aggiungere altri nuovi elementi.

Questo dovrebbe consentire ad Hulkenberg di arrivare alla fine della stagione senza ulteriori penalità.

Come previsto, anche Ricciardo ha montato una nuova power unit completa per montare la Spec C della Renault, mentre sulla monoposto di Hulkenberg c'è ancora la Spec B, visto che la Casa francese ha deciso di puntare sull'affidabilità.

Leggi anche:

Anche Max Verstappen domani dovrebbe montare una Spec C sulla sua Red Bull, ma l'olandese non pagherà penalità, in quanto per ora ha montato solamente due unità in questa stagione.

Nonostante il suo sacrificio a Monza, Ricciardo teme di dover montare ancora un propulsore e quindi finirà nuovamente in penalità prima della fine dell'anno.

"Probabilmente monterò un altro motore ad un certo punto" ha detto quando gli è stato chiesto da Motorsport.com. "Se potessimo arrivare a Singapore senza penalità, questo sarebbe l'obiettivo. Ma è probabile che ne monterà un altro ad un certo punto".

Discorso che dovrebbe valere anche per Max Verstappen, che molto probabilmente dovrà montare sulla sua Red Bull una quarta power unit prima della fine della stagione.

Prossimo Articolo
La Michelin ha deciso di non partecipare al tender FIA delle gomme di F1

Articolo precedente

La Michelin ha deciso di non partecipare al tender FIA delle gomme di F1

Prossimo Articolo

Monza, Libere 1: Perez sull'acqua, Vettel si ferma per un problema al cambio

Monza, Libere 1: Perez sull'acqua, Vettel si ferma per un problema al cambio
Carica commenti