Horner: "Red Bull non sta sacrificando il 2022 per vincere ora"

Il team principal della Red Bull rassicura: a Milton Keynes non stanno sottraendo risorse al 2022 per cercare di vincere i titoli di quest'anno. Eppure la RB16B è stata evoluta in maniera maggiore rispetto alla W12...

Horner: "Red Bull non sta sacrificando il 2022 per vincere ora"

La Red Bull RB16B è la macchina del momento, nelle mani del pilota del momento: Max Verstappen. Nell'ultimo anno di regolamento vigente, prima della rivoluzione 2022, il team di Milton Keynes sembra avere tutte le carte in regola per rompere l'egemonia che dura da 7 anni firmata dalla Mercedes.

La squadra diretta da Christian Horner è reduce da 5 vittorie consecutive. 4 di queste sono state firmate dall'olandese - ora leader della classifica Mondiale Piloti con 34 punti di vantaggio su Lewis Hamilton - e una da Sergio Perez, sino a questo momento perfetto scudiero in una squadra che sembra aver trovato la quadra a livello umano e tecnico per mettere sotto l'armata di Brackley.

Per ribaltare le sorti di un 2021 che pareva già scritto in partenza, Red Bull ha lavorato e sta lavorando molto, preparando tanti aggiornamenti - ove possibile - per la propria monoposto.

Gli ingegneri che lavorano assieme ad Adrian Newey hanno lavorato sodo su ali, diffusore, fondo e zona dei bargeboard nel tentativo di trovare più prestazione, senza contare l'eccellente supporto di Honda, che si è presentata con una power unit a dir poco superiore rispetto agli anni passati. Un lavoro ben differente rispetto a quello destinato dalla Mercedes allo sviluppo della W12, forse ritenuta a torto imbattibile e oggi in crisi rispetto alla rivale per i titoli.

"Bisogna lavorare settimana per settimana, gara per gara e penso che il team stia facendo un ottimo lavoro per bilanciare le sfide di quest'anno e del 2022", ha affermato Horner, sottolineando come il team non stia affatto sottraendo risorse per la monoposto del prossimo anno, ma solo ottimizzando il budget per essere competitivi in entrambe le annate.

"Non è una novità. Stiamo facendo tanto al momento, ma abbiamo avuto grandi cambiamenti regolamentari a livello tecnico in passato, quindi devi solo bilanciare le tue risorse e applicarle a ciò di cui hai più bisogno. Penso che il team stia lavorando incredibilmente duro, estremamente bene e in modo molto efficace".

Il team principal della Red Bull ha anche affermato di essere preoccupato dal Gran Premio di Gran Bretagna, che si terrà il prossimo fine settimana a Silverstone e che presenterà la prima occasione in cui i team si dovranno confrontare con la Sprint Qualifying e un format di fine settimana rivoluzionario rispetto a quello solito.

"E' un peccato non avere più gare in Austria, perché ora andiamo verso una pista che è stata una vera e propria roccaforte Mercedes nel corso delle ultime 7 stagioni".

"Sarà anche una sfida molto diversa con l'introduzione della Sprint Qualifying, un format differente dell'intero fine settimana. Ovviamente la Mercedes è stata estremamente forte a Silverstone nel corso degli anni e Lewis avrà l'appoggio dei suoi tifosi, correndo in casa. Quindi per noi sarà una grande sfida".

"Sappiamo che Silverstone è una pista Mercedes. Quindi sarà affascinante vedere se potremo fare bene anche su quella pista. Anche perché dobbiamo considerare che sarà anche per noi la gara di casa".

"Abbiamo trovato una buona finestra di lavoro nel corso delle ultime gare e speriamo di poter lavorare all'interno di quella finestra anche a Silverstone", ha concluso Horner.

condivisioni
commenti
Hamilton: "La Sprint Qualifying? Temo sarà un trenino"

Articolo precedente

Hamilton: "La Sprint Qualifying? Temo sarà un trenino"

Prossimo Articolo

Mercedes: W12 plafonata o stop allo sviluppo per il budget cap?

Mercedes: W12 plafonata o stop allo sviluppo per il budget cap?
Carica commenti
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021
F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia? Prime

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?

Ci si lamenta spesso che la Formula 1 sia noiosa, ma se in realtà il problema nascesse da una regia internazionale che spesso manca i numerosi duelli che avvengono in pista per poi riproporli soltanto tramite replay?

Formula 1
20 lug 2021
GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis Prime

GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis

La Ferrari e Charles Leclerc assaporano una vittoria che al Cavallino manca dal GP di Singapore 2019. Charles è stato beffato a due giri dal termine dalla rimonta di Hamilton, che ha piegato la resistenza del ferrarista a pochi km dal traguardo

Formula 1
19 lug 2021