Horner: "Ormai siamo vicinissimi alla Ferrari. Mercedes lontana"

condivisioni
commenti
Horner:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
18 apr 2016, 13:54

Christian Horner tira un bilancio del terzo fine settimana della stagione 2016 e crede di aver ormai raggiunto la Ferrari per quanto riguarda le prestazioni in pista. La Mercedes, invece, sembra ancora troppo lontana.

Daniil Kvyat, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 and Felipe Massa, Williams FW38
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Podium: winner Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 Team, third place Daniil Kvyat, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 leaves the pits

"Peccato per la foratura a inizio gara, altrimenti oggi sarebbe stato possibile centrare il secondo posto". Con queste parole Daniel Ricciardo si è presentato alla stampa al termine del Gran Premio della Cina, terzo appuntamento del Mondiale 2016 di Formula 1.

L'australiano, così come il compagno di squadra Daniil Kvyat, hanno mostrato tutto il potenziale della Red Bull RB12. Ricciardo ha centrato il quarto posto dopo una rimonta furiosa, fatta di continui sorpassi dopo la foratura del quarto giro, che lo ha costretto a rientrare anticipatamente ai box per cambiare le gomme, mentre il suo compagno di squadra, ha colto il primo podio della stagione, il secondo della carriera.

Che la Red Bull sia in netta crescita è ormai un dato di fatto. La Ferrari è la seconda forza del Mondiale in quanto a prestazioni, ma le RB12 si stanno avvicinando con prepotenza alle SF16-H. A sostenere questa teoria sono arrivate anche le parole di Christian Horner, team principal della scuderia di Milton Keynes.

"Le Mercedes sono ancora un passo avanti a noi, ma ormai siamo alle calcagna della Ferrari. Entrambe le nostre vetture hanno battuto una delle due Rosse e Sebastian Vettel non era poi così lontano. Se Daniel non avesse avuto l'inconveniente della foratura sarebbe potuto essere molto più competitivo".

"Senza la foratura, Daniel avrebbe terminato al secondo posto. Non penso che avrebbe potuto insidiare Nico Rosberg, ma sarebbe stato comodamente secondo. Era il secondo pilota più veloce in pista. Devo dire che anche Kvyat ha fatto bene. La sua è stata una gara molto ordinata".

La Red Bull si trova a soli 4 punti di distanza dalla Ferrari nel Mondiale Costruttori, mentre il primo inseguitore del duo Mercedes nel mondiale dedicato ai piloti è proprio Daniel Ricciardo. "In questo fine settimana ci sono stati un sacco di aspetti positivi per noi. Sappiamo che stiamo lavorando su aggiornamenti che ci porranno ancora più vicino alla Ferrari".

Prossimo articolo Formula 1
Safety car: il sorpasso è permesso all'ingresso della pit lane!

Articolo precedente

Safety car: il sorpasso è permesso all'ingresso della pit lane!

Prossimo Articolo

Sorpresa Hamilton: nella cover dell'iPhone c'è una Ferrari!

Sorpresa Hamilton: nella cover dell'iPhone c'è una Ferrari!
Carica commenti