Formula 1
G
Robert Kubica vs Bartosz Marszałek
09 ago
Evento concluso
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
108 giorni

Horner: "No griglia invertita? Perdiamo una grande opportunità"

condivisioni
commenti
Horner: "No griglia invertita? Perdiamo una grande opportunità"
Di:
, NobleF1
1 giu 2020, 15:29

Horner spiega perché non usare la griglia invertita in alcune qualifying race nella stagione 2020 sarebbe perdere un'opportunità più unica che rara, esortando Wolff e Mercedes a cambiare la propria idea a riguardo.

I team di Formula 1 stanno lavorando per prepararsi alla prima uscita stagionale del Mondiale 2020, prevista nel primo fine settimana di luglio sul tracciato austriaco del Red Bull Ring.

In questi giorni sono proseguiti i colloqui tra i team e proprietari della F1 su ciò che deve essere fatto per migliorare lo spettacolo attuale e quello del futuro. Nella videoconferenza svolta venerdì si è discusso dell'idea di utilizzare un format differente durante il secondo degli appuntamenti svolti sul medesimo circuito, dunque i primi sarebbero Austria e Gran Bretagna.

L'idea che ha guadagnato la maggior parte dei consensi è stata quella di sfruttare la griglia invertita nella giornata di sabato per quella che sarebbe stata una qualifying race, dunque una gara per decidere la griglia della gara domenicale.

La griglia invertita del sabato sarebbe stata stilata invertendo la classifica del Mondiale. Sebbene questa idea sia piaciuta alla maggior parte dei team, la Mercedes ha reso noto il proprio dissenso assieme alla Racing Point, team motorizzato Mercedes.

Con la regola che impone la necessità dell'unanimità tra i team per entrare in vigore, qualora la Mercedes non dovesse cambiare idea, questa proposta dovrà forzatamente essere abbandonata.

Christian Horner, team principal della Red Bull, pensa che non andare avanti con questa proposta equivarrebbe a perdere una grande opportunità per la F1. Anche perché, a suo avviso, la F1 ha davvero bisogno di generare più interesse, specialmente nelle seconde gare sugli stessi tracciati.

"Penso che un'opportunità così non l'avremo mai più, anche perché potremmo sfruttare le gare back-to-back sugli stessi circuiti, ad esempio Austria e Silverstone, ma anche altre potenziali piste nel corso della stagione", ha dichiarato Horner a Motorsport.com.

"Il problema è che se ripetiamo sempre lo stesso formato, è probabile che il risultato sia molto simile. Penso che ci sia l'occasione ideale per provare qualcosa di differente. Sfortunatamente c'è un team contrario a questa opportunità. Quindi sarà davvero un peccato perderla".

Horner ha affermato di poter capire perché Mercedes - il team campione in carica - sia contrario a queta proposta, perché piazzerebbe le W11 in fondo alla griglia. Ma ha anche esortato Toto Wolff a mettere da parte le sue preoccupazioni.

"Negli ultimi 2 anni abbiamo vinto noi il GP d'Austria, quindi abbiamo potenzialmente tanto da perdere. Specialmente su quel tracciato. Penso sia un risultato complessivamente positivo per la F1. Penso che non avremo possibilità migliore per provare una cosa del genere, ovvero quella di trovarci per due weekend di fila a correre sulla stessa pista e provare qualcosa di differente".

"Non credo che la gente sia così tanto invogliata a vedere il secondo appuntamento sulla stessa pista appena una settimana dopo aver disputato la prima. Se esiste un format differente che può rendere tutto più accattivante, più allettante, spero che la Mercedes voglia sostenerlo sino alla fine. Alla fine si tratta della stessa sfida per tutti i piloti e tutti i team".

F1 Stories: quando Star Wars "invase" Monaco

Articolo precedente

F1 Stories: quando Star Wars "invase" Monaco

Prossimo Articolo

Williams: l'acquirente del team è già in casa?

Williams: l'acquirente del team è già in casa?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble