Formula 1
27 giu
-
30 giu
Evento concluso
11 lug
-
14 lug
Evento concluso
25 lug
-
28 lug
Evento concluso
01 ago
-
04 ago
Evento concluso
G
GP del Belgio
29 ago
-
01 set
05 set
-
08 set
G
GP di Singapore
19 set
-
22 set
26 set
-
29 set
G
GP del Giappone
10 ott
-
13 ott
G
GP del Messico
24 ott
-
27 ott
G
GP degli Stati Uniti
31 ott
-
03 nov
G
GP del Brasile
14 nov
-
17 nov
G
GP di Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic

Horner: "Gasly doveva marcare Lewis, non stare con Alfa e McLaren"

condivisioni
commenti
Horner: "Gasly doveva marcare Lewis, non stare con Alfa e McLaren"
Di:
6 ago 2019, 09:14

La Red Bull ha ammesso che la mancanza di risultati di Pierre Gasly sta iniziando a minare le sue ambizioni in Formula 1, lasciando intendere che potrebbe iniziare a pensare ad un piano alternativo se il francese non cambierà rapidamente lo scenario.

Mentre Max Verstappen ha conquistato la pole position e lottato per la vittoria con Lewis Hamilton in Ungheria, Gasly ha vissuto un altro weekend difficile, chiudendo sesto dietro alla McLaren di Carlos Sainz.

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, non ha potuto nascondere la sua delusione per le ultime prestazioni dell'ex campione di Formula 2, perché era evidente che la macchina avesse prestazioni superiori a quelle mostrate.

"E' stato un weekend frustrante per Pierre" ha detto. "La partenza non è stata eccezionale, il primo giro non è stato eccezionale e non dovremmo stare con le Alfa Romeo e le McLaren".

"Abbiamo bisogno che lotti con le Ferrari e le Mercedes e tutto ciò che possiamo fare per cercare di aiutarlo, lo faremo".

Horner non ha potuto non notare che l'incapacità di Gasly di avvicinarsi ai migliori ha permesso ad Hamilton di fare la sua seconda seconda sosta e di soffiare la vittoria a Verstappen.

"Il problema è che non era lì a fare in modo che Lewis finisse dietro di lui facendo il secondo pit stop. Sia la Mercedes che la Red Bull hanno gareggiato con una gamba sola, perché i compagni di squadra erano fuori combattimento".

"Non avere due vetture davanti ci fa male, in particolare nel costruttori. In Ungheria abbiamo fatto gli stessi punti della Ferrari su una pista su cui ne avremmo dovuti fare più di loro".

Horner poi ha aggiunto che Gasly possa sfruttare la pausa estiva per cercare di capire cosa è andato storto quest'anno.

"Penso che abbia davvero bisogno di prendersi un po' di tempo libero durante le vacanze estive, riflettere sulla prima metà della stagione e prendere lezione da quello che ha imparato in vista della seconda parte dell'anno".

"Per noi è di vitale importanza che lui finisca più avanti se vogliamo riprendere la Ferrari nel Costruttori".

Mentre la Red Bull spera ancora che Gasly possa fare un balzo in avanti per ottenere i risultati che ci si attende da lui, Horner ha suggerito che la pazienza nei suoi confronti potrebbe venire meno ora che c'è in ballo il secondo posto nel Costruttori.

Quando gli è stato domandato se la Red Bull potrebbe fare qualcosa di fronte ad un mancato miglioramento, Horner ha dichiarato: "La nostra intenzione è tenerlo in macchina fino alla fine dell'anno. Ma abbiamo un bisogno disperato di vederlo sfruttare di più il potenziale della vettura".

Prossimo Articolo
Ferrari: mercoledì filming day a Monza con Leclerc sulla SF90

Articolo precedente

Ferrari: mercoledì filming day a Monza con Leclerc sulla SF90

Prossimo Articolo

Ferrari: dalle simulazioni pre gara si temeva il doppiaggio!

Ferrari: dalle simulazioni pre gara si temeva il doppiaggio!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Gara
Location Hungaroring
Piloti Pierre Gasly
Team Red Bull Racing Acquista adesso
Autore Jonathan Noble