Horner attacca: "Basta zone grigie sui limiti della pista"

Dopo aver perso in maniera inaspettata la vittoria al Gran Premio del Bahrain, il team principal della Red Bull Christian Horner ha sottolineato come non vi debbano più essere punti non chiari nei regolamenti riguardanti i limiti della pista.

Horner attacca: "Basta zone grigie sui limiti della pista"

Al termine del Gran Premio del Bahrain, primo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1, in casa Red Bull la frustrazione era evidente, tangibile. Il team di Milton Keynes ha visto andare in fumo una vittoria che aveva tra le mani sino a pochi chilometri dal traguardo, in un fine settimana in cui si è dimostrata più forte della Mercedes sotto tutti i punti di vista.

A fine gara i vertici del team britannico hanno palesato la loro frustrazione per la mancanza di chiarezza che a loro avviso si è verificata riguardo cosa fosse e non fosse ammesso in Curva 4, ovvero il punto in cui Max Verstappen ha superato Lewis Hamilton fuori dai limiti della pista, traendo vantaggio duraturo ed essendo così costretto a cedere la posizione al 7 volte iridato. 

"E' stato frustrante", ha dichiarato Horner. "Abbiamo potuto vedere come la Mercedes, appena ha iniziato a spingere, abbia usato quella parte della pista. Abbiamo chiesto alla Race Control se fosse stato possibile farlo. Quando sei in una battaglia e usi quella parte della pista, guadagni 2 decimi. Il direttore di gara ha poi di rispettare i limiti della curva, altrimenti avrebbero preso bandiera bianca-nera".

E così effettivamente è stato. Hamilton, dopo aver superato i limiti della pista a più riprese in Curva 4 nel corso della gara, ha ricevuto un messaggio di Masi, direttore di gara della F1, che lo ha intimato di smettere di andare oltre il cordolo in quella porzione di pista. Altrimenti sarebbe stato costretto a esporre bandiera bianca-nera.

 

Poi Horner ha sottolineato come nelle riunioni del venerdì con i commissari fosse stato chiarito che, in caso di sorpasso fuori dai limiti di Curva 4 il pilota avrebbe dovuto cedere la posizione per aver tratto vantaggio duraturo nei confronti del diretto avversario.

"Ovviamente Max poi è andato largo sorpassando Hamilton proprio in quel punto. Ma prima della gara era stato chiarito che se qualcuno avesse ottenuto un vantaggio uscendo in quel punto, avrebbe dovuto restituirlo. Così lo abbiamo fatto immediatamente. Abbiamo detto a Max di cedere la posizione".

"Penso che con questi limiti di pista ci saranno sempre cose controverse. Dobbiamo solo avere una situazione coerente. Non puoi dire che va bene farlo in gara, ma non puoi superare in quel punto. La situazione dovrebbe prevedere decisioni nette, o bianche, o nere. Non dovrebbero esserci zone grigie".

condivisioni
commenti
Report F1: Verstappen ingenuo nel restituire la posizione

Articolo precedente

Report F1: Verstappen ingenuo nel restituire la posizione

Prossimo Articolo

Masi sui limiti in Curva 4: "Le regole sono sempre state chiare"

Masi sui limiti in Curva 4: "Le regole sono sempre state chiare"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Gara
Autore Giacomo Rauli
Podcast, Bobbi: "Hamilton, un 'ingegnere' al volante" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, un 'ingegnere' al volante"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu l'andamento delle prime prove libere del GP di Spagna di Formula 1. A stupire è l'abilità di Hamilton di effettuare del "fine tuning" seguendo via radio le indicazioni del suo ingegnere di pista

Piola: "Bene la Ferrari, ma non illudiamoci al venerdì" Prime

Piola: "Bene la Ferrari, ma non illudiamoci al venerdì"

Si apre ufficialmente il weekend del Gran Premio di Spagna. Nella giornata del venerdì di prove libere, domina Mercedes, ma è da evidenziare un piccolo segno di forza da parte della Ferrari. Attenzione a non illudersi, è solo venerdì. Andiamo ad analizzare quanto visto in pista in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola.

Podcast F1: Chinchero analizza le Libere del GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza le Libere del GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Piola: "Barcellona da massimo carico, ma non per Red Bull" Prime

Piola: "Barcellona da massimo carico, ma non per Red Bull"

Andiamo a scoprire le ultime novità tecniche delle scuderie di Formula 1 direttamente da Barcellona, dove il nostro Giorgio Piola è riuscito a carpirle sin nel dettaglio

Formula 1
6 mag 2021
F1 Stories: GP Portogallo 2021 Prime

F1 Stories: GP Portogallo 2021

Andiamo a rivivere le emozioni del GP del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di Formula 1

Formula 1
6 mag 2021
Ecco come Alpine ha iniziato a risalire la china Prime

Ecco come Alpine ha iniziato a risalire la china

Dopo un avvio di stagione a dir poco deludente, Alpine ha sfoderato un'ottima prestazione al GP del Portogallo con Ocon e Alonso. Ecco cosa c'è dietro ai miglioramenti delle A521 e perché potrebbero ripetersi anche al Montmelò, pista che nel 2021 le fece faticare.

Formula 1
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Podcast, Bobbi: "Track limits, situazione da risolvere" Prime

Podcast, Bobbi: "Track limits, situazione da risolvere"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio del Portogallo con Matteo Bobbi, due volte campione del mondo FIA GT e telecronista Sky Sport F1, e Marco Congiu. A Portimao Lewis Hamilton segna la vittoria numero 97 della carriera davanti a Verstappen e Bottas. A tenere banco sono le polemiche sull'annullamento del Giro più Veloce dell'olandese a seguito del superamento dei track limits

Formula 1
4 mag 2021