Honda: senza gettoni sarà più facile sviluppare la power unit

condivisioni
commenti
Honda: senza gettoni sarà più facile sviluppare la power unit
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
20 mag 2016, 15:31

Yusuke Hasegawa, responsabile del programma F.1 della Honda, ammette che la Casa giapponese spera di recuperare competitività sul motore Mercedes. La prima evoluzione 2016 è prevista per il GP del Canada.

Jenson Button, McLaren MP4-31 and Fernando Alonso, McLaren MP4-31 in the pit lane
Yusuke Hasegawa, Head of Honda F1 Programme
Fernando Alonso, McLaren MP4-31
McLaren MP4-31, l'impianto di alimentazione rivisto
Fernando Alonso, McLaren MP4-31 in his cockpit in the garage
Fernando Alonso, McLaren Honda
Jenson Button, McLaren MP4-31 on track
Jenson Button, McLaren MP4-31 adjusts his crash helmet

La Honda è entrata in Formula 1 con l'obiettivo di avere l'installazione più piccola del Circus: il Costruttore giapponese, infatti, l'anno scorso aveva permesso alla McLaren di realizzare una monoposto "taglia zero" nel retrotreno montando un turbo e un compressore che stessero dentro alla V del sei cilindri, pagando però in termini di recupero di energia e di affidabilità, visto che la power unit non respirava a sufficienza.

Durante l'inverno il sistema di sovralimentazione è stato ingrandito pur restando nei vincoli della sua collocazione che non è cambiata. La Honda, quindi, non ha rinnegato la base del progetto iniziale (l'intenzione era di far girare la turbina a 125 mila giri al minuto, limite imposto dal regolamento che non è stato raggiungo da alcun motorista per i vincoli dettati dai materiali), ma non è detto che in fututo possa prendere un'altra strada.

Tutte le opzioni sono  sul tavolo

Yusuke Hasegawa, responsabile del programma F.1 della Honda, ammette che l'abolizione dei gettoni di sviluppo nel 2017 faciliterà lo sviluppo delle power unit...
"Non abbiamo ancora deciso le specifiche e quale sarà l'architettura generale della power unit, ma è certamente meglio avere meno vincoli nel disegno delle parti". 

Ma state pensando una power unit diversa da quella attuale?
"Sì. Ovviamente. È possibile".

Hasegawa ha detto che nei test dopo il Gran Premio di Spagna la Honda ha portato un sacco di sviluppi per migliorare il suo motore, ma la loro introduzione sarà vincolata da qundo saranno spesi i gettoni. E' previsto che i primi aggiornamenti per Fernando Alonso e Jenson Button si vedranno non prima del Canada.

La ExxonMobil  sta preparando nuove benzine e lubrificanti specifici per la nuova power unit Honda che farà il sue debutto a Montreal: l'intenzione del petroliere partner della Honda è di contribuire all'aumento delle prestazioni.

Il limite dei gettoni

Lo sviluppo dei motori attuali è vincolato dai gettoni che si possono sfruttare nel corso di una stagione, mentre nel 2017 ci sarà una maggiore libertà d'azione per cui dovrebbe essere più facile avvicinare le prestazioni del motore Mercedes.

E Hasegawa ha messo in chiaro che la Honda non lascerà niente di intentato nella realizzazione di cambiamenti per il 2017 che possono aiutare a sollevare più vicino alla Mercedes.
"Vorremmo fare di tutto per migliorare il nostro motore. Non abbiamo ancora deciso come interverremo, ma faremo tutto ciò che di cui avremo bisogno".

"Prima della fine della stagione dovremo decidere il packaging della power unit. Ogni squadra fissa le parti intorno a settembre / ottobre, ma sarà difficile per noi rispettare quei tempi".

Prossimo articolo Formula 1
La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme

Articolo precedente

La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme

Prossimo Articolo

GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!

GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!
Carica commenti