Hockenheim, Libere 2: Rosberg si conferma, ma Vettel dimezza il divario

Rosberg peggiora di un decimo la prestazione del mattino, mentre la Ferrari migliora di quattro decimi, portando Vettel a mezzo secondo dalla Mercedes. Hamilton rovina il suo giro con una spiattellata, mentre le Red Bull sono vicine alla Rossa.

La Mercedes resta davanti anche nella seconda sessione di prove libere del GP di Germania, ma nella configurazione da qualifica le due frecce d'argento sembrano un po' meno siderali di quanto sembrassero in mattinata.

Nico Rosberg si è confermato il più veloce con 1'15"614 che è un tempo di un decimo più lento rispetto a quello ottenuto dallo stesso pilota tedesco in mattinata a causa di un asfalto molto più caldo (c'erano 43 gradi all'inizio del turno poi scesi a 39 gradi) e di un fastidioso vento laterale.

Non ha entusiasmato Lewis Hamilton, ma il campione del mondo in carica è stato protagonista di un bloccaggio dell'anteriore destra in frenata che ha compromesso la prestazione e la gomma: i 394 millesimi di distacco sono il frutto di questo errore. Va detto che l'inglese non è soddisfatto dell'assetto della sua freccia d'argento, specie all'anteriore: si è fermato ai box per effettuare delle regolazioni alla sospensione e potrebbe aver provato un diverso terzo elemento che, almeno per ora, non ha dato i risultati attesi (si tratta fià di esperiementi in previsione della macchina 2017?).

Sta di fatto che se la Mercedes ha leggermente peggiorato nel pomeriggio, si segnala il fatto che la Ferrari ha ridotto drasticamente il gap dalle W07 Hybrid: Sebastian Vettel con 1'16"208 dotata della gomma Supersoft ha migliorato la prestazione del mattino di quattro decimi, dimezzando il distacco da Nico Rosberg.

L'indicazione è molto postiva perché mostra come, una volta tanto, il lavoro del venerdì sia stato produttivo dall'inizio e la Ferrari possa proseguire lo sviluppo iniziato in pista, senza dover ricorrere alle solite rivoluzioni notturne che precedono le qualifiche.

La Rossa riesce a tenere a distanza la Red Bull Racing con Max Verstappen quarto a poco più di tre decimi. Ad onore del vero va detto che Vettel ha montato le Supersoft per ultimo, aspettando che la pista fosse più gommata rispetto a quando ha colto la sua prestazione l'olandese, ma stiamo parlando di quisquiglie in prove libere.

Verstappen con la RB12 si è tenuto dietro il compagno di squadra Daniel Ricciardo di un paio di decimi e questa sta diventando una costante del weekend: l'australiano con 1'16"490 è riuscito a  difendere la quinta posizione da Kimi Raikkonen per appena 18 millesimi di secondo, un'inezia. Il finlandese non è riuscito a chiudere un giro pulito, mentre Daniel ha centrato la prestazione dopo due giri di lancio...

A parte lo scivolamento indietro del finlandese, i tre top team hanno confermato i valori del primo turno, mentre la musica è cambiata dietro di loro con l'arrampicata di Nico Hulkenberg che ha portato la  Force India in settima posizione. Il tedesco con il tempo di 1'16"781 ha rimesso a distanza la McLaren che però prosegue la sua lenta ma graduale crescita.

Jenson Button, una volta risolti i problemi al brake by wire della sua MP4-31, si è inserito all'ottavo posto: l'inglese è rimasto nella morsa delle due VJM09 Spec B (visto che Sergio Perez è nono), ma con la McLaren in configurazione più vecchia si è tenuto dietro Fernando Alonso con la macchina dotata della bat wing sopra al T-tray. Lo spagnolo sperava di festeggiare meglio il 35esim compleanno.

Le due Toro Rosso sono uscite dalla top ten con Carlos sainz che si è riportato davanti di un soffio a Daniil Kvyat, mentre prosegue il calvario della Williams che sembra entrata in una crisi tecnica nella quale la squadra pare aver perso il bandolo della matassa: Valtteri Bottas è solo 13esimo a 1"8 dalla vetta e Felipe Massa addirittura 15esimo.

Il brasiliano è rimasto intrappolato fra le due Haas con Romain Grosjean, 14esimo, migliore di quattro decimi rispetto a Esteban Gutierrez. Positiva la prestazione di Kevin Magnussen con la Renault rivista nel diffusore posteriore, mentre Marcus Ericsson che aveva bene impressionato stamattina con la Sauber è precipitato in 19esima piazza. Lo svedese ha fatto meglio di Felipe Nasr, ultimo degli ultimi con la seconda C35, preceduto anche dalle Manor e da uno sconsolato Jolyon Palmer che è finalmente salito sulla sua R.S.16 dopo averla ceduta a Esteban Ocon nel primo turno...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 43 1'15.614     217.769
2 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 36 1'16.008 0.394 0.394 216.640
3 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 39 1'16.208 0.594 0.200 216.071
4 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 40 1'16.456 0.842 0.248 215.370
5 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 38 1'16.490 0.876 0.034 215.275
6 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 45 1'16.512 0.898 0.022 215.213
7 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 43 1'16.781 1.167 0.269 214.459
8 22  Jenson Button  McLaren Honda 16 1'17.087 1.473 0.306 213.608
9 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 44 1'17.148 1.534 0.061 213.439
10 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 21 1'17.225 1.611 0.077 213.226
11 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 32 1'17.342 1.728 0.117 212.903
12 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 38 1'17.367 1.753 0.025 212.834
13 77  Valtteri Bottas  Williams Mercedes 44 1'17.425 1.811 0.058 212.675
14 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 13 1'17.602 1.988 0.177 212.190
15 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 40 1'17.686 2.072 0.084 211.960
16 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 42 1'18.005 2.391 0.319 211.094
17 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 46 1'18.056 2.442 0.051 210.956
18 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 28 1'18.130 2.516 0.074 210.756
19 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 42 1'18.193 2.579 0.063 210.586
20 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 47 1'18.313 2.699 0.120 210.263
21 88  Rio Haryanto  Manor Mercedes 47 1'18.591 2.977 0.278 209.520
22 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 41 1'19.295 3.681 0.704 207.660

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Germania
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Hockenheim
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg , Sebastian Vettel
Team Mercedes , Ferrari
Articolo di tipo Prove libere