Hembery: "La strategia migliore è quella ad una sosta"

Il responsabile della Pirelli non sembra avere grossi dubbi, anche se le possibilità di sorpasso del tracciato di Baku ed il rischio di interventi della Safety Car potrebbero cambiare decisamente le carte in tavola domani.

Sarà il pilota della Mercedes Nico Rosberg a scattare dalla pole position domani, dopo aver usato i P Zero Red supersoft dall’inizio alla fine delle qualifiche. Per l’intera sessione tutti i piloti hanno utilizzato i pneumatici più morbidi, nominati con soft e medium per il gran premio inaugurale in Azerbaijan.

Con livelli di evoluzione della pista piuttosto elevati, il circuito è diventato sempre più veloce di sessione in sessione. Il Q3 finale è stato interrotto da una bandiera rossa a due minuti dalla fine, dando ai piloti l’opportunità di uscire per un ultimo run.

"Abbiamo assistito a una sessione di qualifica ricca d’azione, dove la mancanza di esperienza e di grip su questo nuovo circuito sono stati un fattore chiave, ed hanno dato vita a diverse sorprese. Le supersoft sono state usate dall’inizio alla fine, ma l’asfalto nuovo provoca poca aderenza e la pista ha continuato a evolvere" ha detto Paul Hembery, direttore motorsport di Pirelli.

"Questo ha portato a una sessione emozionante, che lascia presagire un’alta probabilità di safety car domani, come abbiamo visto questa mattina nella gara della GP2. Anche se la strategia migliore è chiaramente quella di una sosta, ci sono diverse opzioni su questo tracciato, che combina l’imprevedibilità di un circuito cittadino con la possibilità di sorpassi e quindi di stravolgimenti nelle posizioni" ha aggiunto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Europa
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Streets of Baku
Articolo di tipo Ultime notizie