Hellmund ufficializza in settimana l'acquisto della Manor Racing

Tavo Hellmund, promotore di Austin e artefice del ritorno del GP del Messico nel calendario di F.1, dovrebbe annunciare in questi giorni l'acquisto della Manor Racing con un gruppo di investitori texani.

Hellmund ufficializza in settimana l'acquisto della Manor Racing
(L to R): Tavo Hellmund, Former COTA Prometor con Bernie Ecclestone, sulla griglia
Pascal Wehrlein, Manor Racing
(Da sx a dx): Tavo Hellmund, ex Promotore con COTA Chase Carey, Presidente Formula One Group
Tavo Hellmund, ex Promotore COTA
Il casco di Esteban Ocon, Manor Racing
Esteban Ocon, Manor Racing MRT05
Carica lettore audio

Questa settimana potrebbe essere decisiva per il futuro della Manor Racing. Come avevamo avuto modo di anticipare su Motorsport.com, la squadra di Stephen Fitzpatrick è già stata ceduta a una cordata di investitori texani che ha a capo Tavo Hellmund, 50 anni di Austin, ex pilota che ha corso nell'inglese di Formula 3 a metà degli Anni '90 mettendosi poi in luce nella NASCAR.

Hellmund poi è stato il promotore del GP degli Stati Uniti che si disputa ad Austin ed ha lavorato sodo per il ritorno del GP del Messico dallo scorso anno nel calendario della Formula 1. Tavo è un amico di lunga data di Bernie Ecclestone e pare sia stato proprio Mister E a spingere affinché il manager americano rilevasse con altri finanziatori il team di Banbury che proprio alla fine del Campionato 2016 si è visto soffiare dalla Sauber il decimo posto nel mondiale Costruttori, l'ultima posizione che vale oltre una trentina di milioni di diritti da parte della FOM.

Stephen Fitzpatrick aveva già avviato la due diligence prima del GP del Brasile: il team Manor è particolarmente appetibile perché la nuova gestione inglese, che è subentrata a quella fallimentare di John Booth e Graeme Lowdon, ha chiuso nel 2015 un bilancio in attivo, evidenziando una conduzione molto oculata che ha permesso di costruire un gruppo tecnico di qualità che punta a lasciare i bassifondi della griglia.

Agli ordini del direttore tecnico John McQuilliam ci sono il capo progettista Luca Furbatto, il responsabile aerodinamico, Nikolas Tombazis; il responsabile degli ingegneri in pista, Pat Fry e quello del neonato reparto R&D, Giovanni Banzola.

Da qualche mese la squadra inglese ha abbandonato la galleria del vento della McLaren, per entrare in quella della Mercedes: i tecnici stanno procedendo alla calibrazione del wind tunnel per riallineare i dati con il modello che stavano usando a Woking.

Fitzpatrick non uscirà dalla compagine societaria, ma rimarrà nell'assetto finanziario del team nella consapevolezza che potrà monetizzare il suo investimento quando la Manor Racing riuscirà a scalare alcune posizioni nello schieramento di partenza.

Solo dopo l'ufficializzazione della nuova proprietà il team inizierà ad affrontare la questione piloti: la scuderia di Banbury sembra interessata a rivolgersi a conduttori che siano capaci di portare una certa dote economica, ma l'obiettivo è piuttosto ambizioso potendo sfruttare la power unit della Mercedes (e non solo).

condivisioni
commenti
Marchionne blinda Vettel: "Ce la giocheremo alla grande nel 2017!"
Articolo precedente

Marchionne blinda Vettel: "Ce la giocheremo alla grande nel 2017!"

Prossimo Articolo

Rosberg, Hamilton e la Mercedes fanno incetta di Autosport Awards

Rosberg, Hamilton e la Mercedes fanno incetta di Autosport Awards