Hellmund ufficializza in settimana l'acquisto della Manor Racing

Tavo Hellmund, promotore di Austin e artefice del ritorno del GP del Messico nel calendario di F.1, dovrebbe annunciare in questi giorni l'acquisto della Manor Racing con un gruppo di investitori texani.

Hellmund ufficializza in settimana l'acquisto della Manor Racing
(L to R): Tavo Hellmund, Former COTA Prometor con Bernie Ecclestone, sulla griglia
Pascal Wehrlein, Manor Racing
(Da sx a dx): Tavo Hellmund, ex Promotore con COTA Chase Carey, Presidente Formula One Group
Tavo Hellmund, ex Promotore COTA
Il casco di Esteban Ocon, Manor Racing
Esteban Ocon, Manor Racing MRT05

Questa settimana potrebbe essere decisiva per il futuro della Manor Racing. Come avevamo avuto modo di anticipare su Motorsport.com, la squadra di Stephen Fitzpatrick è già stata ceduta a una cordata di investitori texani che ha a capo Tavo Hellmund, 50 anni di Austin, ex pilota che ha corso nell'inglese di Formula 3 a metà degli Anni '90 mettendosi poi in luce nella NASCAR.

Hellmund poi è stato il promotore del GP degli Stati Uniti che si disputa ad Austin ed ha lavorato sodo per il ritorno del GP del Messico dallo scorso anno nel calendario della Formula 1. Tavo è un amico di lunga data di Bernie Ecclestone e pare sia stato proprio Mister E a spingere affinché il manager americano rilevasse con altri finanziatori il team di Banbury che proprio alla fine del Campionato 2016 si è visto soffiare dalla Sauber il decimo posto nel mondiale Costruttori, l'ultima posizione che vale oltre una trentina di milioni di diritti da parte della FOM.

Stephen Fitzpatrick aveva già avviato la due diligence prima del GP del Brasile: il team Manor è particolarmente appetibile perché la nuova gestione inglese, che è subentrata a quella fallimentare di John Booth e Graeme Lowdon, ha chiuso nel 2015 un bilancio in attivo, evidenziando una conduzione molto oculata che ha permesso di costruire un gruppo tecnico di qualità che punta a lasciare i bassifondi della griglia.

Agli ordini del direttore tecnico John McQuilliam ci sono il capo progettista Luca Furbatto, il responsabile aerodinamico, Nikolas Tombazis; il responsabile degli ingegneri in pista, Pat Fry e quello del neonato reparto R&D, Giovanni Banzola.

Da qualche mese la squadra inglese ha abbandonato la galleria del vento della McLaren, per entrare in quella della Mercedes: i tecnici stanno procedendo alla calibrazione del wind tunnel per riallineare i dati con il modello che stavano usando a Woking.

Fitzpatrick non uscirà dalla compagine societaria, ma rimarrà nell'assetto finanziario del team nella consapevolezza che potrà monetizzare il suo investimento quando la Manor Racing riuscirà a scalare alcune posizioni nello schieramento di partenza.

Solo dopo l'ufficializzazione della nuova proprietà il team inizierà ad affrontare la questione piloti: la scuderia di Banbury sembra interessata a rivolgersi a conduttori che siano capaci di portare una certa dote economica, ma l'obiettivo è piuttosto ambizioso potendo sfruttare la power unit della Mercedes (e non solo).

condivisioni
commenti
Marchionne blinda Vettel: "Ce la giocheremo alla grande nel 2017!"

Articolo precedente

Marchionne blinda Vettel: "Ce la giocheremo alla grande nel 2017!"

Prossimo Articolo

Rosberg, Hamilton e la Mercedes fanno incetta di Autosport Awards

Rosberg, Hamilton e la Mercedes fanno incetta di Autosport Awards
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021