Hasegawa: "La Honda cerca prima l'affidabilità"

Oggi ha parlato il nuovo responsabile di Honda Motorsport, che a partire dalla fine del mese prenderà il posto del partente Yasuhisa Arai.

Ieri un terremoto ha scosso il mondo Honda. Yasuhisa Arai è stato rimosso dal ponte di comando di Honda Motorsport (la cosa sarà definitiva da fine mese, quindi da lunedì) e il suo ruolo è stato affidato a Yusuke Hasegawa, che oggi ha fatto un po' il punto della situazione sul rapporto con la McLaren in vista della stagione 2016. Se non altro, dal punto di vista dell'affidabilità la power unit giapponese sembra aver fatto un bel passo avanti, completando oltre 100 giri ieri con Fernando Alonso, anche se oggi c'è stato un problema legato ad una perdita dal sistema idraulico.

Quali sono i suoi progetti?
"Da quando abbiamo deciso di avviare il progetto F.1, la Honda deve continuare la sua attività, pensando di cercare di ottenere il maggior numero di successi possibili insieme alla squadra. Abbiamo modificato la nostra organizzazione: ora c'è un nuovo membro nel board come supervisore, questo dimostra il nostro impegno nell'attività in Formula 1".

Ci sono novità per quanto riguarda le dimensioni del motore?
"La dimensione è molto simile, ma abbiamo aggiornato la nostra turbina, che è leggermente più grande".

Con che specifica andrete a Melbourne?
"Dal punto di vista della power unit, stiamo cercando di seguire un piano prestabilito, perché l'omologazione è fissata per la fine di febbraio. Dunque, proveremo delle piccole parti aggiornate, anche se in gran parte la specifica è già pronta".

Quanti gettoni avete utilizzato?
"Non credo di poterlo dire".

Pensate di esservi avvicinati alla Mercedes?
"Non sappiamo la nostra posizione attuale, ma credo che loro hanno ancora un vantaggio importante, quindi dobbiamo cercare di fare uno sforzo maggiore".

Nel 2015 avete avuto problemi di installazione...
"L'anno scorso abbiamo avuto dei problemi a livello di raffreddamento, ma credo che sia stato dovuto più alla nostra mancanza di esperienza. Ora abbiamo capito cosa serviva per il raffreddamento del motore ed abbiamo modificato il sistema".

Siete stati consevativi con la specifica di quest'anno?
"Al banco le cose sono andate abbastanza bene, perché abbiamo fatto oltre 4.000 km, ma naturalmente la situazione cambia quando il motore viene montato sulla vettura. L'affidabilità è una delle cose su cui dovevamo lavorare di più rispetto all'anno scorso. Come ho già detto, abbiamo ancora alcuni problemi sulle componenti più piccole, che vanno verificati prima di arrivare alle gare".

Siete soddisfatti dell'affidabilità trovata per ora?
"Dal punto di vista operativo sicuramente. Ieri abbiamo potuto completare oltre 100 giri, ma per arrivare a 4.000 km la strada è ancora molto lunga".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di febbraio
Sub-evento Mercoledì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Jenson Button , Fernando Alonso
Team McLaren
Articolo di tipo Intervista