Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
87 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
94 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
108 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
122 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
136 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
143 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
157 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
178 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
192 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
199 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
255 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
262 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
276 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
283 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
297 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
311 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
318 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
332 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
346 giorni

Hamilton se la cava con una reprimenda, ma resta il vincitore del GP di Germania

condivisioni
commenti
Hamilton se la cava con una reprimenda, ma resta il vincitore del GP di Germania
Di:
22 lug 2018, 17:54

Il collegio dei commissari sportivi del GP di Germania ha preso atto dell'infrazione di Lewis, ma si è inventato ben tre attenuanti grazie alle quali la colpa (ammessa da Hamilton e dal team) è stata derubricata.

Se l'è cavata con una banale reprimenda: Lewis Hamilton adesso è ufficialmente il vincitore del GP di Germania. Il collegio dei commissari sportivi ha deciso di non procedere contro il leader del mondiale di F1 dopo che nel corso del 52esimo giro aveva superato la linea bianca che separa la pit lane dalla pista.

"I commissari sportivi dopo aver esaminato le immagini tv e aver ascoltato il pilota della monoposto numero 44 hanno convenuto che era chiaro che c'era stata un violazione della regola che non consente ai piloti di oltrepassato la linea
che divide la pit lane dalla pista, ma nel decidere la sanzione dell'infrazione, hanno preso in considerazione una serie di attenuanti: il pilota e il team hanno ammesso candidamente l'errore, per il fatto che in quel momento c'era una gran confusione all'interno della squadra sull'idea di stare fuori o di rientrare nei box e questo ha portato all'infrazione che è avvenuta durante un periodo di Safety Car. In nessun momento vi è stato alcun pericolo per altri concorrenti e il cambiamento di direzione è stato eseguito in modo sicuro. Considerato quanto sopra, siamo del parere che una reprimenda è la pena appropriata per questa infrazione in questa occasione".

Leggi anche:

Insomma non hanno voluto privare Lewis di una vittoria storica del suo palmares, ma si sono inventate tutte le scuse per evitare un provvedimento che poteva valere 5 secondi di penalizzazione che gli sarebbero costati 7 punti iridati. Speriamo che a fine stagione non possano essere determinanti...

Prossimo Articolo
Bottas: "Attaccare Hamilton? Non avrebbe avuto senso prendere un rischio simile"

Articolo precedente

Bottas: "Attaccare Hamilton? Non avrebbe avuto senso prendere un rischio simile"

Prossimo Articolo

Ferrari: l'errore di Vettel ha un peso specifico importante, Hamilton ne ha approfittato

Ferrari: l'errore di Vettel ha un peso specifico importante, Hamilton ne ha approfittato
Carica commenti