Hamilton: rivoluzione nel management dopo l'addio di Haynes

Il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton è in procinto di rivoluzionare il management che cura i suoi interessi dopo la partenza del suo braccio destro, e collaboratore di lunga data, Marc Hynes.

Hamilton: rivoluzione nel management dopo l'addio di Haynes

Lewis Hamilton ha lavorato a stretto contatto con Marc Hynes, ex campione britannico di Formula 3, per 5 anni dopo che la loro amicizia è nata nelle categorie inferiori.

Oltre ad essere un fidato confidente di Hamilton, Hynes ha contribuito a condurre la società 'Project 44' che si occupa della carriera e degli affari del pilota, ma prima dell’avvio della nuova stagione Marc ha deciso di seguire altri progetti ed interessi.

Nonostante la coppia abbia deciso di prendere strade diverse, Hamilton ha voluto sottolinera come la separazione sia stata del tutto amichevole.

"Marc è uno dei miei migliori amici, e rimane uno dei miei migliori amici", ha dichiarato Hamilton. "Sta seguendo altri progetti per fare altre grandi cose. Abbiamo avuto una partnership incredibile e sono davvero, davvero grato e orgoglioso del lavoro che abbiamo realizzato insieme".

"Stiamo facendo qualche piccola modifica e ci sono dei piani su cui stiamo lavorando per il futuro. A breve termine arriverà una nuova figura".

Il cambiamento nel managment di Hamilton arriva nel momento in cui il sette volte campione del mondo ha rinnovato il contratto con la Mercedes soltanto per una stagione.

Lewis ha poi annunciato di aver completato i lavori di costruzione della sua casa in Inghilterra che si aggiunge così a quella di Monaco e quella in Canada.

“Vivo nel posto da sogno in cui vivono tutti gli altri piloti, a Monaco", ha detto. "Adesso, però, ho una casa in Inghilterra e sono davvero, davvero entusiasta che sia stata completata, così quando vengo in Inghilterra, ho finalmente un posto tutto per me”.

“E’ decisamente meglio che stare in un hotel, considerando che è anche il posto dove passiamo la maggior parte dell’anno. Credo che sia l’inizio di qualcosa di grande, un posto dove potrò far venire la mia famiglia e forse, in futuro, far crescere la mia”.

Lewis Hamilton, Mercedes, si sistema il casco
Lewis Hamilton, Mercedes, si sistema il casco
1/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
2/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Fuori pista di Lewis Hamilton, Mercedes W12
Fuori pista di Lewis Hamilton, Mercedes W12
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
9/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
11/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
12/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
13/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
14/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
15/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
16/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
18/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
19/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
20/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
21/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Arnoux: “Il contratto più bello? La stretta di mano con Ferrari”
Articolo precedente

Arnoux: “Il contratto più bello? La stretta di mano con Ferrari”

Prossimo Articolo

Ferrari: Carlos Sainz un pilota tutto... casa e bottega

Ferrari: Carlos Sainz un pilota tutto... casa e bottega
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021