Hamilton punge Vettel: "Sorpassi belli? Ne ho fatti un paio su di te!"

condivisioni
commenti
Hamilton punge Vettel:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
23 nov 2017, 12:49

L'inglese della Mercedes protagonista di un divertente scambio dialettale con il ferrarista. Nel 2018 Lewis spera di lottare ancora con la Ferrari e auspica un ritorno di Red Bull e McLaren.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, Niki Lauda, Non-Executive Chairman, Mercedes AMG F1, Toto Wolff, Ex
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 in parc ferme
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08 and Fernando Alonso, McLaren MCL32 battle
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, neo campione del mondo di Formula 1 2017, era tra i piloti presenti all'ultima conferenza stampa della stagione che ha aperto il fine settimana di Yas Marina, luogo in cui avrà sede questo fine settimana il Gran Premio di Abu Dhabi.

Il pilota della Mercedes ha voluto immediatamente elogiare il grande lavoro fatto dal team, che ha permesso a lui di vincere il quarto titolo mondiale Piloti della carriera e alla Mercedes di portare a Stoccarda il quarto mondiale Costruttori.

"Penso che il segreto del nostro successo sia riconducibile al lavoro fatto da ogni singola persona della nostra squadra. Il loro impegno non è mai mancato, hanno lavorato davvero duramente. Sono in Mercedes da 5 anni e lo ho visti crescere nella comprensione dell'etica del lavoro. Combattere con la Ferrari ha entusiasmato tutti e li ha incoraggiati ad alzare ulteriormente il livello".

L'attenzione di Lewis si è poi spostato sui momenti più belli della stagione. Questi non sono legati ai festeggiamenti del titolo, ma a gare molto combattute, in cui ha dovuto fare i conti con le Rosse.

"Il momento migliore della stagione? Barcellona. Ci dovrebbero essere più gare simili a quella. E' stata una bella stagione, siamo stati molto vicini. Spa è stata una gara intensa, siamo stati molto vicini e nessuno ha commesso un errore. E' un esempio in cui si possono vedere due campioni del mondo che lottano con rispetto. Attendo con ansia altre gare di quel tipo".

Non è mancato poi iun personale giudizio sul lavoro svolto da Liberty Media nel corso degli ultimi 12 mesi. I nuovi proprietari dei diritti commerciali della F.1 hanno preso in mano il Circus iridato dopo tanti anni di gestione Ecclestone e quanto fatto sino a ora da Carey e il suo staff sembra aver fatto colpo su Hamilton.

"C'è ancora molto lavoro da fare, ma Liberty Media ha lavorato molto bene quest'anno, considerando che non avevano alcuna esperienza in F.1. Hanno aiutato lo sport ad andare avanti. Sono entusiasta di vedere quello che stanno facendo per migliorare le cose e spero che ci possano essere altri cambiamenti nei prossimi anni. Spero che si possano vedere più sorpassi, non che siano più facili. Questo sport ha bisogno che i piloti abbiano l'opportunità di riuscire a stare a contatto tra loro in pista. Spero che possano esserci altre squadre capaci di inserirsi nella lotta al titolo per rendere il Mondiale più divertente. Anche la McLaren".

Dopo aver vinto il titolo 2017, Hamilton e Vettel si trovano a 4 titoli mondiali a testa. Il prossimo gradino è raggiungere Juan Manuel Fangio, leggenda delle prime stagioni della Formula 1 capace di portare a casa 5 titoli nonostante l'enorme pericolosità delle monoposto di quell'epoca.

"Fangio è un'icona del motorsport. E' ul pilota che tutti ammirano di più per quello che è riuscito a ottenere nel corso del tempo. Correvano in un periodo in cui le cose erano molto più pericolose e mi sento onorato nel poter essere accostato a un pilota di questo genere. Penso che dovrebbe essere celebrato di più di quanto non si stia facendo al giorno d'oggi. Si parla di Ayrton e Prost, ma Fangio è il padrino di questo sport".

"Alla fine dell'anno mi siedo e riguardo quello che è successo. Sebastian lavorerà sulle debolezze che ha pensato di avere nel corso di questa stagione e anche noi faremo le stesse cose. Lo faranno tutti. Lavorerà sodo nel corso dell'inverno. Nel complesso siamo riusciti a vincere i titoli, siamo stati più costanti, abbiamo fatto meno errori, ma Ferrari ha fatto una stagione molto buona. Non è stata pura fortuna, perché hanno fatto un lavoro fantastico. Quando si ha tanta pressione è facile che possano accadere cose come quelle accadute a loro (Ferrari, ndr) al termine della stagione. Prevedo che saranno sempre molto forti il prossimo anno. McLaren, se Renault saprà costruire un motore migliore, sarà della partita. Penso che la Red Bull sarà in lotta per il Mondiale anche l'anno prossimo. Noi dovremo prendere ogni opportunità che ci si presenterà davanti".

Lewis è stato invitato a ricordare quale sia stata sino a ora il suo sorpasso più bello della stagione ancora in corso. Dopo un breve momento di pausa, il 4 volte iridato ha affermato: "Ammetto di avere una pessima memoria, quindi non ricordo tanti sorpassi...". A quel punto Vettel è intervenuto: "Anche perché non ne hai fatti poi tanti!". A quel punto Hamilton deve aver "ritrovato" la memoria, andando a pungere il tedesco della Ferrari indicandolo con il dito: "Però ho superato te un paio di volte e quelli me li ricordo! Quelli sono stati i più emozionanti". Insomma, i Mondiale 2017 sono stati assegnati, ma sembra che la sfida tra i due per campionato 2018 sia già iniziata...

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: è Raikkonen che sperimenta le soluzioni per il 2018!

Previous article

Ferrari: è Raikkonen che sperimenta le soluzioni per il 2018!

Next article

Vettel: "L'ultimo passo per vincere è sempre il più difficile"

Vettel: "L'ultimo passo per vincere è sempre il più difficile"

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Sotto-evento Giovedì
Location Yas Marina Circuit
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Conferenza stampa