Hamilton prenota la pole, ma sul filo dei decimi con Ferrari e Red Bull

Lewis dopo le prove libere del GP d'Ungheria ha ottenuto solo il quinto tempo a tre decimi dal leader Ricciardo, ma l'inglese ha centrato la prestazione con le gomme Soft, quando c'è quasi un secondo di differenza con la mescola Supersoft

Hamilton prenota la pole, ma sul filo dei decimi con Ferrari e Red Bull
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08 Hybrid
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08 Hybrid
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08, il diffusore
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08

Hamilton prenota la pole numero 68, quella che gli consentirebbe di eguagliare Michael Schumacher nella classifica di tutti i tempi. Il weekend ungherese di Lewis non sembra sulla carta iniziato nel migliore dei modi, visto che nella classifica della sessione FP2 la Mercedes numero 44 è solo quinta, a 0”324 dal leader di giornata Daniel Ricciardo.

Ma si è trattato di un crono che dice molto, visto che Hamilton lo ha ottenuto con gomme a mescola soft, unico a farlo nella top-ten di giornata nella quale tutti i restanti piloti hanno utilizzato la supersoft.

Secondo la Pirelli il divario tra le due mescole si è confermato più ampio rispetto alle previsioni, arrivando vicino al secondo: tra gli otto ed i nove decimi per la precisione.

Hamilton, una volta montate le gomme “rosse”, non è riuscito a completate la simulazione di qualifica, a causa di un errore, di un giro abortito nel traffico e delle bandiere rosse esposte dopo l’incidente di Wehrlein. Ma il crono ottenuto con le soft è comunque molto indicativo in merito al potenziale di Lewis.

“Non è stato il miglior inizio di fine settimana – ha spiegato Hamilton – abbiamo concluso la giornata in quinta posizione ma c’è un buon potenziale da tirar fuori dalla monoposto. Abbiamo una classifica in cui noi, Ferrari e Red Bull siamo racchiusi in un fazzoletto, quindi si preannuncia un weekend entusiasmante soprattutto per i tifosi”.

Ad Hamilton, tutto sommato, non dispiace essersi nascosto (per quanto possibile) non rivelando il suo potenziale con la mescola più performante.
“C'è ancora qualche lavoro da fare durante la serata per ottimizzare l’assetto – ha concluso Lewis – dettagli, ma importanti per avere la monoposto dove vogliamo che sia. Mi aspetto una qualifica sul filo del decimo, quindi anche i dettagli possono giocare un ruolo importante”.

condivisioni
commenti
Ricciardo: "La mia Red Bull è in grado di lottare per la vittoria"

Articolo precedente

Ricciardo: "La mia Red Bull è in grado di lottare per la vittoria"

Prossimo Articolo

Red Bull: ecco perché la RB13 evoluta è una macchina tutta nuova

Red Bull: ecco perché la RB13 evoluta è una macchina tutta nuova
Carica commenti
Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese" Prime

Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese"

Il primo giorno in pista ha regalato qualche inaspettata sospesa. Colpa del caldo che, a quanto pare ha giocato qualche brutto scherzo a chi pensava di far bene. Franco Nugnes e Giorgio Piola, in questo nuovo video, analizzano le prove libere del Gran Premio d'Ungheria.

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere" Prime

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu ci parlano ed analizzano le prove libere del venerdì del Gran Premio di Ungheria. Max Verstappen, partito coi favori del pronostico, non ha letto il mutare delle temperature e delle gomme che ha influito sulle performance della RB16B, al contrario di quanto fatto dagli uomini Mercedes

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas" Prime

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas"

In questa nuova podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il venerdì di prove libere del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate" Prime

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate"

La Formula 1 arriva in Ungheria. In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano le novità portate dai team sullo storico tracciato dell'Hungaroring. Siamo solo a giovedì, ma qualcuno ha già svelato qualche particolare dettaglio...

Formula 1
29 lug 2021
Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

Formula 1
29 lug 2021
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021