Hamilton: "La pole? Contava essere l'ultimo sul traguardo e l'ho fatto"

Lewis Hamilton ha colto al GP d'Austria la pole numero 54 della carriera su una pista che in Q3 si è asciugata in fretta dopo la pioggia caduta qualche minuto prima. Domani avrà l'opportunità di ridurre il gap da Rosberg.

54esima pole in carriera, la quinta della stagione e la seconda di fila in Austria. Sono i numeri di Lewis Hamilton, rimpinguati dalla partenza al palo conquistata al termine delle Qualifiche del Gran Premio d'Austria, svolte questo pomeriggio al Red Bull Ring.

"E' stata una sessione molto divertente, una sessione che è iniziata e finita con l'asciutto. Qui è incredibile, perché l'asfalto si asciuga davvero molto rapidamente e credo che tutto questo abbia aggiunto ulteriori emozioni", ha detto Lewis al termine dell'ennesima qualifica felice della sua carriera.

"Non avevamo mai girato sotto la pioggia e trovandoci con un nuovo asfalto è stato molto scivoloso ma curva dopo curva si asciugava e alla fine quello che contava era passare sul traguardo per ultimo per fare la pole".

"Anche il mio giro prima dell'ultimo non era male ma ero dietro Ricciardo ed è stato un grosso rischio perché avrei potuto prendere le bandiere gialle senza riuscire a migliorare il mio tempo. La scelta, però, mi ha ripagato e sono molto contento".

Con questa pole colta al Red Bull Ring, Hamilton si trova a 11 pole da Ayrton Senna e a 14 da quelle di Michael Schumacher, che guida la graduatoria generale di tutti i tempi dei piloti con più pole in Formula 1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Austria
Sub-evento Sabato, Qualifiche
Circuito Red Bull Ring
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista