Hamilton: "Ho spinto, ho dato il massimo, ma oggi non avevamo il passo della Ferrari"

condivisioni
commenti
Hamilton:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
26 ago 2018, 16:38

Il quattro volte campione del mondo ha capito subito di non avere possibilità di vittoria contro una Ferrari ed un Vettel in forma strepitosa ed ha pensato a salvaguardare il motore e prendere punti importanti per il campionato.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, nel giro di formazione
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Sergio Perez, Racing Point Force India VJM11, Esteban Ocon, Racing Point Force India VJM11, Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18, e il resto del gruppo alla partenza. Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18. va al bloccaggio sullo sfondo
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Esteban Ocon, Racing Point Force India VJM1, Sergio Perez, Racing Point Force India VJM11, Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18, e Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H, alla partenza
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, Esteban Ocon, Racing Point Force India VJM11, Sergio Perez, Racing Point Force India VJM11, e il resto del gruppo alla partenza
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, su un monopattino

Dopo la pole position conquistata ieri, grazie al meteo che per la seconda volta consecutiva ha dato una mano alla Mercedes, Lewis Hamilton non è riuscito oggi, su asfalto asciutto, a resistere ad un Sebastian Vettel ed una Ferrari al massimo della forma.

Il quattro volte campione del mondo inglese, infatti, ha perso il comando della gara già nel primo giro quando il tedesco lo ha superato abbastanza agevolmente sul rettilineo del Kemmel e da quel momento ha vissuto da spettatore il successo numero 52 del rivale della Ferrari.

Lewis, ad ogni modo, ha limitato i danni massimizzando il risultato. Dopo i due successi di Hockenheim e dell'Hungaroring il secondo posto odierno è comunque positivo dato che le possibilità di vittoria contro questa SF71H erano ridotte al lumicino ed il vantaggio in classifica sul tedesco è sceso da 24 a 17 punti.

"Non sono rimasto sorpreso quando Sebastian mi ha superato prima della safety car. Ero consapevole di avere poche possibilità di successo dato che non ero veloce in rettilineo. Non potevo farci nulla".

Hamilton ha analizzato la gara ed ha fornito una versione simile a quella di Vettel. La prima frazione ha visto i due rivali per il titolo girare su un ritmo simile, mentre dopo la sosta il tedesco della Ferrari ha imposto un ritmo inavvicinabile ed il pilota della Mercedes ha preferito salvaguardare il motore e non correre rischi inutili.

"Nel primo stint Sebastian aveva un passo leggermente migliore del mio e verso la fine sono riuscito ad avvicinarmi un po'. Nel finale di gara non aveva senso tirare, faceva dei tempi che non ero in grado di replicare. Ho pensato a risparmiare il motore e portare la macchina al traguardo".

Il distacco con il quale Hamilton è giunto sul traguardo è stato di 11 secondi, un gap bugiardo considerando come non abbia spinto nei giri conclusivi, ma il ritardo di cinque secondi circa che l'inglese ha accusato da Vettel nella seconda frazione di gara è indicativo del rapporto di forze visto oggi sul tracciato di Spa-Francorchamps.

"E' stata una gara piuttosto noiosa, ho spinto sempre, ho dato tutto cercando di tenere il loro passo ma non è stato possibile".

Una volta sceso dalla propria monoposto, Lewis ha poi lanciato una frecciatina ironica dichiarando come la Ferrari abbia trovato qualche trucco per le performance viste oggi, ma ha poi corretto il tiro davanti ai microfoni della stampa lodando la condotta di gara di Vettel.

"Non so se la Ferrari abbia trovato qualcosa di speciale, ma Sebastian oggi ha fatto un gran lavoro".

 

Prossimo articolo Formula 1
Verstappen: "Era impossibile lottare con Ferrari e Mercedes, ma questo è un podio fantastico"

Articolo precedente

Verstappen: "Era impossibile lottare con Ferrari e Mercedes, ma questo è un podio fantastico"

Prossimo Articolo

Hulkenberg pagherà il crash del via con 10 posizioni in griglia a Monza

Hulkenberg pagherà il crash del via con 10 posizioni in griglia a Monza
Carica commenti