Hamilton: "Ho guidato una Mercedes differente rispetto alla Malesia"

condivisioni
commenti
Hamilton: "Ho guidato una Mercedes differente rispetto alla Malesia"
Di:
7 ott 2017, 08:35

Il leader del Mondiale ha centrato la prima pole in carriera a Suzuka a la numero 71 in totale mostrando una netta superiorità, merito del nuovo pacchetto aerodinamico. Hamilton, però, non sottovaluta il passo gara Ferrari.

Il poleman Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, il secondo qualificato Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08 e Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08

Pole position numero 71 in carriera e record del tracciato sbriciolato. Sono questi i responsi della sessione di qualifiche andata in scena sul tracciato di Suzuka che ha visto Lewis Hamilton autore di un giro incredibile che domani gli consentirà di scattare dalla prima casella in griglia davanti ad un Sebastian Vettel impossibilitato a replicare alla supremazia della Mercedes.

Hamilton ha ottenuto la decima pole stagionale con il crono di 1'27"319 al volante di una W08 dotata del nuovo pacchetto aerodinamico che, a differenza dello scorso appuntamento di Sepang, ha fatto fare un deciso passo avanti alla frecce d'argento.

Il tre volte campione del mondo è riuscito a conquistare per la prima volta in carriera la pole a Suzuka, ed ha voluto ringraziare il perfetto lavoro svolto dal team che gli ha consentito di centrare questo risultato.

"Dopo 10 anni sono finalmente riuscito a conquistare la pole a Suzuka. Posso dire che il decimo tentativo è stato quello fortunato. E' stata una sessione fantastica, non se chi guarda riesce a comprendere, ma il modo in cui il team riesce a trovare il timing perfetto per farti scendere in pista per non trovare traffico, la preparazione dei meccanici, tutto deve funzionare alla perfezione ed il team deve lavorare su ogni minimo dettaglio. Oggi tutto ha funzionato alla grande".

Hamilton ha messo subito in chiaro le cose sin dall'inizio della sessione, mostrando un ottimo feeling con la macchina e con l'asfalto giapponese. Il britannico, tuttavia, non si è mostrato contento al 100% del giro che gli ha regalato la pole numero 71, affermando di aver trovato maggiore soddisfazione nel primo tentativo effettuato in Q3.

"Oggi sono stato sul pezzo dall'inizio, non ho mai commesso un errore e sono riuscito a migliorarmi ad ogni uscita in pista. Ho costruito le basi per la pole sin dall'inizio. Sinceramente credo che i miei migliori giri siano stati quello nella Q1 ed il primo nella Q3, mentre quello della pole non mi ha soddisfatto".

Lewis ha poi voluto condividere con la stampa l'adrenalina per aver guidato una vettura di Formula 1 di nuova generazione su un tracciato estremamente tecnico come quello di Suzuka. Hamilton ha cercato di far comprendere le sensazione fisiche che un pilota vive tra un curva e l'altra grazie all'aumentato carico aerodinamico disposto dai nuovi regolamenti.

"E' fantastico ottenere il miglior tempo su un tracciato come Suzuka ed affrontarlo con una vettura come la Mercedes è qualcosa che ti toglie il fiato. Mi piacerebbe farvi provare quello che proviamo noi in pista. Questo circuito è sempre stato uno dei più belli in calendario e grazie alle nuove vetture dotate di un carico aerodinamico mostruoso riusciamo a raggiungere delle velocità folli. Il modo in cui riesci a padroneggiare la vettura tra le curve è qualcosa di incredibile. Spero che si possa proseguire su questo tipo di evoluzione per le macchine".

La pole di oggi ha l'effetto di un colpo da k.o. per la speranze mondiali di Sebastian Vettel e della Ferrari, ma Hamilton non è dello stesso avviso. Per il britannico, infatti, la SF70H ha mostrato un ottimo passo gara e domani il tedesco sarà un avversario decisamente insidioso.

"Le sensazioni ottenute dalla vettura nelle prime prove libere sono state migliori rispetto a quelle ottenute nelle FP3. La macchina è decisamente diversa rispetto a quanto visto in Malesia, molto più godibile nella guida. Credo che in gara andremo bene ma sono certo che la Ferrari sarà molto veloce, sarà interessante vedere che passo avranno. La chiave sarà metterci nella migliore posizione per lottare. Io e Seb saremo in prima fila, per me è la situazione migliore possibile".   

Prossimo Articolo
Raikkonen: "Dopo l'incidente è diventato tutto più difficile"

Articolo precedente

Raikkonen: "Dopo l'incidente è diventato tutto più difficile"

Prossimo Articolo

Ricciardo: "Non mi aspettavo un gap di 1 secondo da Hamilton"

Ricciardo: "Non mi aspettavo un gap di 1 secondo da Hamilton"
Carica commenti