Hamilton: "Ho dato tutto, ma Verstappen era più veloce"

Il sette volte campione del mondo ha ammesso di non aver potuto fare nulla contro lo strapotere di Verstappen e della Red Bull ed adesso è daccapo dietro all'olandese in classifica con 3 punti di ritardo.

Hamilton: "Ho dato tutto, ma Verstappen era più veloce"

Dopo aver assaporato la vetta della classifica, Lewis Hamilton è tornato nuovamente alle spalle di Max Verstappen al termine di un GP di Zandvoort corso sempre nell’ombra del pilota olandese.

Il sette volte campione del mondo ha visto Verstappen scappare ed involarsi subito dopo il via e con la complicità dei suoi ingegneri ha cercato una strategia alternativa che gli potesse consentire di beffare la Red Bull numero 33.

In casa Mercedes, però, oggi si è pasticciato parecchio. In occasione della seconda sosta Lewis è stato mandato nel traffico e via radio il sette volte campione del mondo si è lamentato a lungo con il suo muretto.

Poi, nei giri conclusivi, il team ha richiamato ai box Valtteri Bottas per montare gomme soft sulla monoposto del finlandese. Nonostante l’avvertimento giunto via radio, Bottas ha realizzato il giro più veloce strappando così il punto addizionale al suo compagno di squadra.

Hamilton è stato così costretto ad una terza sosta per montare le mescole più morbide ed impossessarsi nuovamente del giro più veloce all’ultimo passaggio.

Nonostante il caos nelle strategie, Hamilton non è sembrato particolarmente amareggiato quando è sceso dalla sua monoposto ed ha ammesso candidamente come oggi  fosse impossibile battere Verstappen e la Red Bull.

“Devo fare le mi congratulazioni a Max, ha fatto un ottimo lavoro. Io ho dato tutto quello che avevo, ho spinto al massimo dal primo all’ultimo giro ma non potevo andare più veloce di così. La Red Bull oggi era più veloce di noi”.

Hamilton ha vissuto uno dei momenti di maggior tensione in occasione della seconda sosta. Il team, infatti, ha completamente sbagliato il timing della chiamata finendo per far tornare Lewis in pista in mezzo al traffico.

L’inglese ha sottolineato come questa scelta non sia stata ottimale, specie su un circuito decisamente ostico per i sorpassi.

“È stata dura nel traffico, era molto difficile orientarsi. Inseguire chi ti precede non è per nulla semplice su questo tracciato”.

Il sette volte campione del mondo si è visto poi costretto nel finale ad una sosta supplementare per strappare il punto del giro più veloce a Valtteri Bottas. Nonostante questa “incomprensione” con il compagno di squadra, Hamilton ha ammesso di essersi divertito a spingere al massimo su un circuito old style che ha entusiasmato tutti i piloti.

“Il mio ultimo giro è stato uno dei momenti più belli della gara. Questo tracciato è incredibile ed è fantastico provare un giro secco con poco carburante. È diventato uno dei miei circuiti preferiti e non vedo l’ora di tornarci”.

condivisioni
commenti
Ferrari F1-87: più che una vettura, una granata politica
Articolo precedente

Ferrari F1-87: più che una vettura, una granata politica

Prossimo Articolo

Red Bull imprendibile: la Mercedes deve subirne la superiorità

Red Bull imprendibile: la Mercedes deve subirne la superiorità
Carica commenti
Yuki Tsunoda: cosa manca al diamante grezzo di AlphaTauri? Prime

Yuki Tsunoda: cosa manca al diamante grezzo di AlphaTauri?

Yuki Tsunoda ha stupito al debutto, andando subito a punti in Bahrain, ma ha poi sottovalutato le difficoltà richieste dalla F1. Oleg Karpov analizza cosa è mancato sino ad ora al diamante grezzo del vivaio Red Bull che da piccolo odiava la Formula 1.

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Formula 1
26 ott 2021
Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
26 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021