Hamilton: "Ero qui per vincere, ma non sono stato all'altezza di Nico"

Lewis Hamilton ha perso la vetta del Mondiale al termine della gara di Marina Bay, in cui ha terminato al terzo posto mentre Nico Rosberg ha centrato il terzo successo di fila. Ora il britannico dovrà riscattarsi immediatamente.

Quello di Marina Bay è certamente un fine settimana da dimenticare per Lewis Hamilton. Il terzo posto ottenuto in gara non pu certo far passare in secondo piano il fatto di aver perso la leadership del Mondiale Piloti, per di più in favore del compagno di squadra Nico Rosberg.

Al termine della corsa Lewis non ha affatto nascosto il suo dispiacere per non aver centrato gli obiettivi prefissati a inizio weekend. Ora il britannico si trova a 8 punti dalla vetta del Mondiale e, mancando sei gare, i giochi sono ancora apertissimi.

"Sicuramente è stato uno dei fine settimana più difficili a livello di prestazioni e per quanto è accaduto in questi tre giorni, ma non si può vincere sempre. Questo è il mondo delle corse".

Dopo l'analisi del suo GP, fatta in modo veloce ma altrettanto efficace, Lewis applaude Nico per il lavoro fatto nel corso degli ultimi tre giorni.

"Chiaramente questo terzo posto non salva affatto il bilancio del mio fine settimana, ero venuto qui per vincere, ma Nico ha fatto un lavoro fantastico e io non sono stato alla sua altezza in questi giorni".

"I punti che Nico ha conquistato in questo fine settimana li ha conquistati pienamente, quindi ora devo lavorare sodo per cercare di recuperare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Singapore
Sub-evento Domenica, post gara
Circuito Singapore Street Circuit
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista