Hamilton: "Dopo la foratura ho avuto il cuore in gola"

Il sei volte campione del mondo ha tagliato il traguardo su tre ruote a causa di una foratura nell'ultimo giro ed è riuscito a conquistare un successo che sembrava ormai svanito.

Hamilton: "Dopo la foratura ho avuto il cuore in gola"

Su 87 vittorie in carriera Lewis Hamilton non era mai riuscito a tagliare il traguardo su tre ruote. La lacuna è stata colmata oggi a Silverstone al termine di una gara soporifera fino a pochi giri dal termine ed ravvivatasi improvvisamente al penultimo passaggio quando una foratura agli pneumatici di Bottas prima e di Sainz ed Hamilton poi hanno ceduto.

Un problema imprevisto all’anteriore sinistra su tutte e tre le vetture ha rimescolato le carte ed ha privato la Mercedes di una doppietta ormai scontata e rischiato di privare il sei volte campione del mondo di un successo ampiamente meritato.

Dopo che l’anteriore sinistra di Bottas ha improvvisamente ceduto il box della Mercedes ha subito avvisato Hamilton di alzare il ritmo, ma poco dopo anche sulla monoposto #44 si è verificato lo stesso problema.

Hamilton, ormai all’ultimo giro, non ha potuto fare altro che cercare di portare integra la macchina al traguardo e sperare che Verstappen (autore di un pit poco prima) non lo raggiungesse.

La fortuna aiuta gli audaci, ed oggi la dea bendata ha decisamente protetto il sei volte campione del mondo.

“Fino all’ultimo giro è stata una gara tranquilla. Valtteri stava spingendo al massimo, mentre io ho pensato a gestire le gomme. Quando ho saputo del suo problema ho controllato i miei pneumatici, la macchina curvava normalmente e non pensavo sarebbe successo nulla. Negli ultimi giri ho comunque alzato il ritmo ed in rettilineo la gomma è improvvisamente scoppiata”.

Leggi anche:

Hamilton ha descritto tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare per tenere in pista una vettura ormai su tre ruote senza danneggiare l’ala anteriore.

“Ho notato che la vettura si è piegata leggermente su un lato e mi sono trovato con il cuore in gola perché non sapevo se sarei riuscito ad arrivare al traguardo. Cercavo comunque di mantenere la velocità senza danneggiare l’ala. Non so come ho fatto ad arrivare fino al traguardo. Forse avremmo dovuto effettuare una sosta in più”.

Le comunicazioni tra il box Mercedes ed Hamilton sono diventate sempre più serrate nel corso dell’ultimo, frenetico, giro di gara quando il muretto ha comunicato dapprima l’ampio margine su Verstappen per poi avvisare il sei volte campione del mondo di un distacco via via sempre più ridotto.

“Io ero molto tranquillo verso la fine. Mi hanno dato l’informazione del vantaggio su Max che all’inizio era di 30 secondi, ma poi si è ridotto rapidamente. Sono rimasto concentrato nel concludere la gara e la macchina curvava ancora bene”.

“Successivamente mi hanno comunicato che il gap stava iniziando a ridursi. Ho cercato di spingere al massimo tra curva 15 e 16 e ad un certo punto ho sofferto di un sottosterzo tremendo. Ho pestato forte sul gas dando tutto, ma ero piuttosto tranquillo”.

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
1/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
2/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
3/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
4/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
5/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
6/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Pole Sitter Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggia nel Parc Ferme
Pole Sitter Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggia nel Parc Ferme
7/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
8/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, contro il razzismo
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, contro il razzismo
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
10/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, sulla griglia di partenza
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, sulla griglia di partenza
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, sulla griglia di partenza
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, sulla griglia di partenza
12/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
13/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
14/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
15/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Safety Car Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Safety Car Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 e Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Safety Car Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Safety Car Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
18/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Il vincitore della gara, Lewis Hamilton, Mercedes-AMG Petronas F1 festeggia la vittoria nel Parc Ferme
Il vincitore della gara, Lewis Hamilton, Mercedes-AMG Petronas F1 festeggia la vittoria nel Parc Ferme
20/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
22/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc: "Abbiamo colto un'opportunità, ma che fatica!"

Articolo precedente

Leclerc: "Abbiamo colto un'opportunità, ma che fatica!"

Prossimo Articolo

Pirelli analizza le forature: c'erano tagli sul battistrada

Pirelli analizza le forature: c'erano tagli sul battistrada
Carica commenti
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021