Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
53 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
67 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
81 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
95 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
102 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
137 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
151 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
158 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
214 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
221 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
235 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
242 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
256 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
270 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
277 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
291 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
305 giorni

Hamilton: "Con Vettel sarà una sfida più dura che con Rosberg"

condivisioni
commenti
Hamilton: "Con Vettel sarà una sfida più dura che con Rosberg"
Di:
28 mar 2017, 16:28

Dopo la battaglia persa a Melbourne, Hamilton ammette che contro Vettel e la Ferrari sarà più dura che lo scorso anno contro Rosberg. Poi aggiunge: "Ora in vetta ci sono i migliori piloti della F.1. Peccato manchi Alonso".

Podio: il vincitore Sebastian Vettel, Ferrari, il secondo classificato Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Sebastian Vettel, Ferrari, 1° classificato, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG, 2° classificato, si fanno le congratulazioni nel Parco Chiuso
Lewis Hamilton, Mercedes AMG, 2° classificato, Sebastian Vettel, Ferrari, 1° classificato, e Valtter
Lewis Hamilton, Mercedes AMG, 2° classificato, festeggia nel Parco Chiuso
Sebastian Vettel, Ferrari, 1° classificato, festeggia con il team nel Parco Chiuso
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08, 2° classificato, arriva nel Parco Chiuso
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, prende la bandiera a scacchi e la vittoria
Lewis Hamilton, Mercedes AMG, 2° classificato, festeggia nel Parco Chiuso

Lewis Hamilton esce dal primo fine settimana di gara del Mondiale 2017 di F.1 con una sconfitta nello scontro diretto con la Ferrari di Sebastian Vettel e la consapevolezza di doversela vedere con le Rosse per cercare di portare a casa il quarto titolo mondiale della sua già strepitosa carriera.

Al termine della gara di domenica, a Lewis è stata fatta una domanda ben precisa: quest'anno sarà una lotta più dura con Vettel rispetto a quella che hai avuto l'anno scorso con Nico Rosberg (poi diventato campione del mondo)? La risposta del britannico non si è fatta attendere e suona come una stoccata violenta ai danni dell'iridato 2016 di F.1.

"Sì, sicuramente. penso che quest'anno stiamo vedendo i piloti migliori al vertice. Ovviamente sarebbe fantastico avere Fernando (Alonso) con noi, ma non sembra che questo possa accadere molto presto".

Lewis ha poi spiegato perché ritenga la sfida con Vettel più probante rispetto a quella che lo ha visto sconfitto appena 4 mesi or sono con Rosberg. "Alla fine Sebastian è un grande pilota. Ha quattro titoli mondiali. Continuerà a essere un vero protagonista della serie e lo farà per molti anni a venire. Sono davvero felice di aver avuto questa battaglia con lui e con la Ferrari. E' stato fantastico".

Hamilton e Vettel non si sono affrontati spesso in pista nel corso di queste stagioni. Dal 2010 al 2013 il tedesco ora alla Ferrari ha dominato in lungo e in largo, mentre Hamilton ha ricevuto il testimone nel 2014 e nel 2015. I due, dunque, non hanno avuto quasi mai modo di battagliare a lungo. Fino a domenica.

"Non ho avuto molte gare in cui ho dovuto combattere contro Sebastian, ma il nostro rapporto è sempre stato rispettoso. Penso che tra noi ci sia un grande rispetto e sono sicuro che continuerà a crescere nel tempo".

Prossimo Articolo
Analisi Mercedes: la chiave della sconfitta non è solo nelle gomme

Articolo precedente

Analisi Mercedes: la chiave della sconfitta non è solo nelle gomme

Prossimo Articolo

Velocità massime: Kvyat in gara a 320,8 km/h, meglio di Rosberg nel 2016

Velocità massime: Kvyat in gara a 320,8 km/h, meglio di Rosberg nel 2016
Carica commenti