Hamilton: "Blistering enorme e le gomme erano come palloni"

Hamilton sorpreso del tanto blistering avuto nel corso del GP in cui ha raggiunto Schumacher per numero complessivo di podi in F1 (155). Il secondo posto finale lo proietta sempre più in testa al Mondiale.

Hamilton: "Blistering enorme e le gomme erano come palloni"

In tanti si aspettavano l'ennesima lotta intestina a Mercedes anche in questo fine settimana, in cui la F1 è andata in scena ancora a Silverstone per disputare il Gran Premio 70° Anniversario, invece le Frecce Nere si sono dovute accontentare di occupare i gradini più bassi del podio, quelli posti accanto al vincitore Max Verstappen.

Le W11 hanno sofferto per tutta la gara di un blistering molto accentuato, che ha costretto Hamilton e Bottas a strategie differenti rispetto a quelle programmate per cercare di ovviare ai problemi legati proprio al fenomeno che ha danneggiato le loro gomme.

Lewis ha accarezzato per qualche giro l'idea di effettuare una sola sosta e arrivare fino in fondo per vincere la gara, ma le condizioni delle sue gomme erano tali da indurlo a rientrare a 10 giri dalla fine per montare le Medium e tentare la rimonta. Questa è riuscita, ma solo parzialmente.

Hamilton, una volta rientrato in pista, è riuscito a superare la Ferrari di Leclerc e a riprendersi il podio. Poi, non soddisfatto, è andato alla caccia del compagno di squadra Bottas e, a pochi chilometri dal traguardo, a superarlo senza diritto di replica, con Valtteri in crisi di gomme perché più vecchie di diversi giri rispetto a quelle del 6 volte iridato.

"Questa gara è stata una sfida enorme per noi. Innanzitutto complimenti alla Red Bull e a Max per questa vittoria, "si è affrettato a dire Lewis una volta sceso dalla W11 numero 44. "Se guardiamo le gomme, loro avevano qualcosa in più rispetto a noi oggi".

"Per noi è stato sorprendente e inatteso avere un blistering così forte in questa gara. Sono comunque molto felice di essere rimasto nelle posizioni di testa e di aver gestito abbastanza bene la gara. Alla fine non è il risultato che volevo, ma ho spinto tanto nelle fasi finali per riprendere Valtteri e alla fine il risultato non è male".

Hamilton ha anche affermato di non avere idea del perché le W11 abbiano avuto così tanti problemi di blistering. Quel che è certo, è che Lewis ha sottolineato come le diverse mescole e pressioni decise dalla Pirelli abbiano potuto incidere sul fenomeno verificatosi sulle gomme montate dalle Mercedes.

"Al momento non so perché le W11 abbiano avuto più blistering delle Red Bull, sicuramente il team lavorerà sodo. perché era tanto tempo che non ci capitava una cosa del genere. La Pirelli ha avuto guasti alle gomme la settimana scorsa e poi, weekend dopo weekend, sono state alzate le pressioni e ora le gomme sono come dei palloni".

"Non ho mai avuto pressioni così alte delle gomme e non mi sorprenderebbe se una pista come questa possa averci condizionato in qualche modo. Però non so se anche altri hanno avuto i nostri problemi di blistering, dovremo esaminare tutto in fabbrica".

"Il primo stint è già stato abbastanza difficile, poi sembrava che potessimo recuperare, ma nel secondo stint ho dovuto gestire molto. E' stato incredibile, l'ho gestito nel modo migliore possibile credo, ma il blistering era troppo".

"Alla fine ho guidato senza gomme. Avevo metà gomma che andava bene e metà che invece non c'era più. Alla fine sono riuscito a chiudere secondo, ma non avrei potuto fare molto di più di quello che ho fatto".

condivisioni
commenti
Racing Point: un'altra reprimenda dai commissari sportivi
Articolo precedente

Racing Point: un'altra reprimenda dai commissari sportivi

Prossimo Articolo

F1 2020: orari TV di Sky e TV8 del GP di Spagna

F1 2020: orari TV di Sky e TV8 del GP di Spagna
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021