Haas: "L'inizio del 2020 deciderà il futuro del team in F1"

Gene Haas ha affermato a Motorsport.com di voler fare valutazioni sul futuro del proprio team di F1: "Se andremo bene, rimarremo, altrimenti sarà difficile".

Haas: "L'inizio del 2020 deciderà il futuro del team in F1"

Il team Haas fa ormai parte stabile della F1 da qualche anno, ma a mettere in pericolo la partecipazione della squadra ai prossimi Mondiali di F1 è stato il boss, Gene Haas, il quale non ha fatto mistero di avere dubbi sulla prosecuzione delle attività nel Circus iridato a partire dalla prossima stagione, ossia quando la F1 entrerà in una nuova era con un importante cambio di regolamento tecnico.

Haas è consapevole che, qualora dovesse decidere di correre anche nel 2021, sarà costretto a rimanere nel Circus almeno per altri 5 anni come tutti gli altri team. In un'intervista esclusiva rilasciata a Motorsport.com lo scorso fine settimana di gara a Fontana, sede della gara di NASCAR, Haas ha dichiarato che il team abbandonerà la F1 qualora i risultati non dovessero essere all'altezza delle aspettative.

"Sto solo aspettando di vedere come inizierà questa stagione per noi. Se inizierà bene allora forse ci saranno possibilità di continuare, ma se dovessimo avere un'altra stagione deludente, non sarà così favorevole alla nostra permanenza".

"Abbiamo fatto 5 anni in F1, ed è stata una prova. Abbiamo provato a vedere come sarebbero andate le cose per poi valutare e decidere se avessimo potuto farne altri 5. Non sto dicendo che non ci saremo, ma dovremo fare valutazioni. Rimanere per altri cinque anni, penso, sarebbe davvero un impegno molto grande".

Haas ha ammesso che il lustro passato in F1 - ha iniziato nel 2015 - non ha fatto altro che migliorare il suo bisiness, ma a preoccuparlo è l'impatto del nuovo regolamento che entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio del prossimo anno.

"Certo, la F1 mi ha aiutato. Ci ha dato un sacco di visibilità sul mercato europeo, ma anche in quello asiatico. Abbiamo trovato un sacco di clienti gara per gara. Ha funzionato molto bene. Ma con le nuove regole che entreranno in vigore nel 2021 il grande punto di domanda è legato a quanto ci verrà a costare".

"Ci saranno tanti cambiamenti in F1, per questo ci dobbiamo chiedere se ne valga la pena investire per implementare questi cambiamenti. So che tutti pensano che questi cambiamenti siano buoni, ma, ragazzi, questi costano davvero caro".

"I cambiamenti che dovremo implementare penso siano pensati con le intenzioni migliori, ma quando sei dall'altro lato della questione, ossia sei chi deve implementarle, è davvero difficile dal punto di vista economico".

"Il modello economico non favorisce i team più piccoli. Come tutti sanno, la ripartizione dei proventi è la seguente: il 70% va ai 3 top team, mentre il 30% restante va agli altri. Non è certo un modello economico buono e sostenibile. Alla fine nelle nostre condizioni sei pagato un terzo di quanto spendi per mantenere un team di F1. Dunque, da questo punto di vista, il modello non va affatto bene".

Haas ha poi commentato i risultati dei test di Barcellona: "Certamente la VF-20 non si è rivelata la miglior macchina in pista. Eravamo a metà schieramento, e diversi anni fa chi era a metà schieramento si trovava a 5" dai migliori. Quest'anno chi corre a centro gruppo è a 2" dai migliori, forse anche più vicino".

"Credo che l'unica buona notizia fosse che la macchina non si trovasse poi così lontana dalle Ferrari. Peccato che anche le Rosse non si siano dimostrate sempre in grado di lottare per la prima posizione".

"E' una sfida, la F1 è uno sport difficile. E' anche molto dispendioso a livello economico. Richiede tempo e mette a dura prova tutti i team. Non è una cosa molto vantaggiosa per il team che non si trovano tra i primi 4 o 5 della classifica Costruttori".

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
1/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
2/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
3/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
4/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
5/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-20
6/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
7/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20 seduto nella monoposto in garage
Romain Grosjean, Haas VF-20 seduto nella monoposto in garage
8/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
9/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
10/24

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
11/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
12/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
13/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
14/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20
Romain Grosjean, Haas VF-20
15/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20
Kevin Magnussen, Haas VF-20
16/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20
Kevin Magnussen, Haas VF-20
17/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20
Kevin Magnussen, Haas VF-20
18/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

L'incidente di Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20 che ha causato la bandiera rossa
L'incidente di Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20 che ha causato la bandiera rossa
19/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

L'incidente di Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20 che ha causato la bandiera rossa
L'incidente di Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20 che ha causato la bandiera rossa
20/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
21/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
22/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-20
23/24

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team
Kevin Magnussen, Haas F1 Team
24/24

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Leclerc: "Siamo terza forza, ma ci rimbocchiamo le maniche"
Articolo precedente

Leclerc: "Siamo terza forza, ma ci rimbocchiamo le maniche"

Prossimo Articolo

F1, GP Australia: Mercedes con più soft di Ferrari e Red Bull

F1, GP Australia: Mercedes con più soft di Ferrari e Red Bull
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021