Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
111 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
153 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
167 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
181 giorni

Haas: la Rich Energy perde la causa sul logo e deve rivelare anche i pagamenti al team

condivisioni
commenti
Haas: la Rich Energy perde la causa sul logo e deve rivelare anche i pagamenti al team
Di:
2 lug 2019, 13:53

La Rich Energy, main sponsor della Haas in Formula 1, non potrà utilizzare il suo logo in Gran Bretagna a partire dal 18 luglio, come confermato da un'ingiunzione del tribunale.

La Rich Energy, main sponsor della Haas in Formula 1, non potrà utilizzare il suo logo in Gran Bretagna a partire dal 18 luglio, come confermato da un'ingiunzione del tribunale.

Come parte della sentenza, il grande capo dell'azienda di bibite energetiche William Storey deve divulgare anche tutti i dettagli degli accordi di sponsorizzazione con la Haas.

L'ordine del tribunale è il passo successivo alla recente sentenza a favore della ATB Sales Limited nella sua azione nei confronti della Rich Energy Limited, di Storey e della Staxoweb Limited che ha realizzato il logo. La ATB, infatti, ha affermato con successo che il logo della Rich Energy ha violato il copyright del logo Whiyte Bikes.

L'ordinanza del tribunale è stata pronunciata giovedì scorso dal giudice Melissa Clarke, ma i dettagli completi sono stati resi noti solo quando sono stati rilasciati ieri dal tribunale.

Gli imputati avevano chiesto il permesso di impugnare la decisione originale presso la Court of Appeal, ma la richiesta è stata rifiutata. Tuttavia, esiste ancora la possibilità di fare domanda alla Corte d'Appello stessa, anche se questa deve essere presentata entro il 18 luglio. Era stato richiesto un periodo di tre mesi, ma sono state concesse appena tre settimane.

Entro l'1 agosto gli imputati devono "consegnare o far consegnare al richiedente, distruggere o causare la distruzione o alterare in modo da non essere più in violazione, tutte le copie contraffatte o tutti gli articoli specificamente progettati o adattati per fare copie illeciti, in loro possesso o controllo nel Regno Unito".

Gli imputati dovranno pagare le spese della ATB, per un ammontare di 35.416 sterline, entro il 13 luglio, mentre i danni per la violazione del copyright saranno valutati in un'udienza successiva.

L'ordinanza del tribunale poi aggiunge: "Il ricorrente ha diritto ad una richiesta di risarcimenti danni o a parte dei profitti accumulati dagli impuntati a causa della loro violazione del copyright".

In relazione a questo, Storey deve fornire informazioni che facciano chiarezza sulla situazione finanziaria della Rich Energy, sia a livello di costi che di ricavi, inclusa la sua relazione con la Haas.

Bisogna ricordare comunque che il contestato logo con le corna è stato rimosso dalle monoposto della squadra statunitense già a partire dalla gara del Canada, dalla quale sono rimaste solamente le scritte Rich Energy sulle VF-19.

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Photo by: Glenn Dunbar / LAT Images

Prossimo Articolo
Caso Verstappen: Masi esclude pressioni esterne o decisioni prese per il bene della F1

Articolo precedente

Caso Verstappen: Masi esclude pressioni esterne o decisioni prese per il bene della F1

Prossimo Articolo

GP di Gran Bretagna: Ferrari e Red Bull con un set di soft in più rispetto a Mercedes

GP di Gran Bretagna: Ferrari e Red Bull con un set di soft in più rispetto a Mercedes
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Haas F1 Team
Autore Adam Cooper