Haas: l'ultimo pacchetto aerodinamico 2016 debutta a Singapore

condivisioni
commenti
Haas: l'ultimo pacchetto aerodinamico 2016 debutta a Singapore
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
12 set 2016, 17:12

Gunther Steiner ha ammesso che a Singapore si vedrà una nuova ala anteriore, un fondo modificato e diverse brake duct. La squadra americana propone le ultome novità della stagione, visto che il team USA lavora ormai solo per il 2017.

Guenther Steiner, Team Principal Haas F1
Haas VF-16, ala posteriore, GP d'italia
Esteban Gutierrez, Haas F1 Team VF-16
Haas F1 Team VF-16, posteriore
Haas F1 Team VF-16, detail

La Haas è ancora in piena evoluzione aerodinamica, anche se è già da tempo è stato avviato lo studio della monoposto 2017 con le gomme larghe. Il team americano, pur essendo nella stagione del debutto, cerca di migliorare le sue procedure di lavorazione per velocizzare gli sviluppi da mettere in macchina.

A Singapore la squadra USA porterà una nuova ala anteriore pensata per l’alto carico aerodinamico che il tracciato cittadino di Marina Bay richiede e un aggiornamento del fondo, insieme a diverse brake duct anteriori che hanno l’obiettivo di migliorare l’efficienza aerodinamica.

Il team principal, Gunther Steiner, ha spiegato che il nuovo pacchetto dovrebbe migliorare il comportamento della SF-16 in curva…
"Abbiamo finito di sviluppare la monoposto di quest'anno un paio di mesi fa, dopo aver analizzato in galleria del vento gli ultimi aggiornamenti che andiamo a proporre. C’è voluto un po’ di tempo per approntare questo pacchetto, ma stiamo lavorando sodo per arrivare al via della prossima stagione più preparati. Questo sarà l'ultimo aggiornamento per la vettura 2016".

Steiner ha ammesso che negli ultimi due mesi lo staff tecnico che è attivo a Varano de Melegari presso la Dallara ha lavorato esclusivamente sullo sviluppo della vettura 2017.
"Da febbraio stiamo usando il modello in galleria del vento che è al 60% e da allora fino a giugno abbiamo sviluppato entrambe le monoposto (2016 e 2017) simultaneamente, mentre negli ultimi due mesi e mezzo l’impegno dei tecnici è passato solo alla vettura del prossimo anno”.

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: dopo Lanzone cambia anche l'organizzazione della factory

Articolo precedente

Ferrari: dopo Lanzone cambia anche l'organizzazione della factory

Prossimo Articolo

Sauber: ingaggiata Ruth Buscombe, ingegnere ex Ferrari e Haas

Sauber: ingaggiata Ruth Buscombe, ingegnere ex Ferrari e Haas
Carica commenti