F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Haas: ci sono due tagli sull'ala a delta per rispettare il regolamento!

condivisioni
commenti
Haas: ci sono due tagli sull'ala a delta per rispettare il regolamento!
Giorgio Piola
Di: Giorgio Piola
23 nov 2017, 11:49

Le norme FIA dicono da ogni apertura praticata sul fondo di una F.1 si debba vedere il... cielo: gli aerodinamici Haas, quindi, hanno praticato due fessure sul profilo alare ai lati della scocca che corrispondono ai soffiaggi sul pavimento.

La Haas ha portato avanti un grosso lavoro di sviluppo sulla VF-17 specie a livello aerodinamico grazie alle opportunità che è in grado di offrire la factory Dallara. Il team americano, infatti, da quest'anno può sfruttare il DARC (Dallara Advanced Composite Research Center), il modernissimo centro dedicato allo sviluppo delle tecnologie composite che è nato nel 2016 a Varano de' Melegari.
 
Grazie a questo reparto, vero fiore all'occhiello della struttura di Dallara, che si interfaccia con gli ingegneri della Haas che operano al CFD e in galleria del vento, la monoposto americana ha potuto usufruire di sviluppi aerodinamici particolarmente complessi in tempi più brevi rispetto ad altri avversari.
 
Ad Abu Dhabi si è rivisto il
complessissimo bargeboard che si integra ai deviatori di flusso laterali alle pance ormai caratterizzato dai coltelli in stile Mercedes. Ogni elemento del pacchetto aerodinamico deve dialogare con quelli vicini. L'immagine mostra due aspetti interessanti: la Haas ha rinunciato al bordo di entrata del fondo rialzata, mentre la grande ala a profilo di delta che si nota al lato della scocca evidenzia la presenza di due profondi tagli diagonali. Il motivo? E'  semplice, perché il regolamento tecnico della F.1 impone che da ogni apertura praticata sul fondo della monoposto si debba vedere il... cielo.
 
Se guardate con attenzione il pavimento del bargeboard osserverete che ci sono due soffiaggi che in proiezione corrispondono proprio ai tagli nell'ala montata sopra: per rispettare le norme basta che da sotto si veda la luce...
Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: Corrado Iotti nuovo capo del motore termico alla GeS

Previous article

Ferrari: Corrado Iotti nuovo capo del motore termico alla GeS

Prossimo Articolo

Vettel: "L'ultimo passo per vincere è sempre il più difficile"

Vettel: "L'ultimo passo per vincere è sempre il più difficile"
Carica commenti