GP d'Italia: ecco come cambierà la SIAS per gestire Monza

condivisioni
commenti
GP d'Italia: ecco come cambierà la SIAS per gestire Monza
Di:
18 gen 2017, 17:01

Il 25 gennaio i presidenti degli AC provinciali saranno invitati a Monza da Angelo Sticchi Damiani per discutere il riassetto della SIAS, la società che gestice il tempio della velocità e le modalità del finanziamento del GP d'Italia.

Monza, segnaletica
(Da sx a dx): Jean Todt, Presidente FIA con il Dr. Angelo Sticchi Damiani, Presidente Aci Csai; Bern
The flags of Monza, Italy and Europe

Monza sarà il teatro il 25 gennaio di un incontro dei direttori degli Automobil Club provinciali indetto da Angelo Sticchi Damiani: in ballo ci sarà il riassetto della SIAS, la società controllata dall’AC Milano, che ha la gestione del “tempio della velocità”.

L’incontro sarà utile a preparare il Consiglio Generale dell’ACI a seguito del quale l’Esecutivo dovrebbe approvare anche le modalità di finanziamento del GP d’Italia di Formula 1, dopo che i costi per il rinnovo triennale sono sensibilmente lievitati a 68 milioni di euro a seguito della chiusura della estenuante trattativa con Bernie Ecclestone.

Stando alle indiscrezioni la nuova SIAS dovrà essere così ripartita: ACI Italia al 60%. AC Milano e Regione Lombardia al 20%, mentre il CDA dovrebbe avere tre consiglieri di Aci Italia e uno ciascuno per le altre due parti in causa.

La Regione Lombardia, per parte sua, ha varato la legge regionale con la quale supporta le prime due edizioni del GP d’Italia con il contributo di 10 milioni di euro, mentre quella del 2019 avrà bisogno di essere finanziata dal nuovo Consiglio Regionale che entrerà in vigore nel 2018.

Nei piani futuri ci sarà il tentativo di andare a riprendere nel 2019 una prova del mondiale Superbike.

Prossimo Articolo
F1 Commission: un test a Fiorano con le Pirelli rain a febbraio

Articolo precedente

F1 Commission: un test a Fiorano con le Pirelli rain a febbraio

Prossimo Articolo

La FIA approva la vendita della Formula 1 alla Liberty Media

La FIA approva la vendita della Formula 1 alla Liberty Media
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes