GP del Qatar: a Losail rifatta la corsia dei box

Michael Masi, direttore di gara della F1, prima di raggiungere Austin andrà a Losail per effettuare un'ispezione al circuito di Losail che a novembre ospiterà un GP in notturna. Fra le modifiche richieste la corsia di accesso ai box e alcune protezioni sulla psita.

GP del Qatar: a Losail rifatta la corsia dei box

I lavori di aggiornamento richiesti dalla Formula 1 per il circuito di Losail che ospiterà il GP del Qatar in novembre sono quasi stati completati.

Michael Masi, direttore di gara di F1, aveva effettuato un’ispezione sul tracciato che di solito ospita la MotoGP in notturna: dopo il GP d'Ungheria e prima della sosta estiva era stato a Losail con Steve Nielsen, direttore sportivo della FOM, quando le trattative per organizzare una gara erano ancora in corso.

Sebbene la pista qatariota risulti omologata dalla FIA con una licenza di Grado 1 e sia stata teatro di un evento della GP2 Asia nel 2009, l'ispezione di Masi ha delineato gli interventi che dovevano essere fatti per adeguare l’impianto alle ultime prescrizioni di sicurezza.

Gli interventi hanno riguardato la nuova corsia di accesso alla pit lane e l’adeguamento di alcuni cordoli e barriere.
"L’accesso ai box - ha detto Masi – è cambiato molto rispetto a quello percorso dalle moto a inizio stagione. Quel lavoro è già stato quasi completato. Il disegno della corsia è molto diverso da quello approvato dalla MotoGP e dalla FIM: gli organizzatori del GP hanno dovuto fare degli interventi in un lasso di tempo molto ristretto”.

Masi e Nielsen torneranno a Losail la prossima settimana, prima di proseguire per Austin: “Ci hanno assicurato che quasi tutti i lavori sono stati ultimati –ha spiegato Masi – e la cosa importante è stata che il tracciato mantenesse i requisiti di sicurezza richiesti dalle moto, come le barriere Tecpro. Sono stati installati una serie di doppi cordoli. Ovviamente la pista mantiene la sua matrice motociclistica, ma sono stati introdotti dei salsicciotti alla corda delle curve per evitare dei tagli e numerose barriere sono state ricollocate”.

Il corpo dei box non è cambiato…
“Ce n'è più che a sufficienza. Ci sono circa 40 garage e mentre eravamo lì, ne avevano già finiti altri 10. E, quindi, con 50 garage in corsia box c’è uno spazio più che sufficiente”.

Sono anche stati realizzati nuovi edifici che ospiteranno le hospitality nel paddock, ma queste costruzioni esulano dall’ispezione della FIA.

condivisioni
commenti
Allison: "Per puntare al titolo non bastano le prestazioni"
Articolo precedente

Allison: "Per puntare al titolo non bastano le prestazioni"

Prossimo Articolo

Iniziano i lavori a Spa-Francorchamps: demolito lo chalet dell'Eau Rouge

Iniziano i lavori a Spa-Francorchamps: demolito lo chalet dell'Eau Rouge
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021