GP USA: Hamilton fa il vuoto sulle Ferrari, Verstappen penalizzato!

La Mercedes conquista il quarto titolo mondiale Costruttori, mentre a Lewis bastano altri nove punti in Messico per vincere quello piloti. Vettel è secondo davanti a Raikkonen perché Verstappen è stato penalizzato di 5" nel finale.

Lewis Hamilton annichilisce le speranze di Sebastian Vettel vincendo per la quinta volta il GP degli Usa ad Austin: l'inglese ha lasciato al ferrarista solo l'emozione della partenza in testa, poi ha preso le redini della corsa al Giro 5 per non mollarle più con la Mercedes che ha ribadito una netta superiorità sulla SF70H che sembra aver perso un po' di brillantezza negli ultimi GP.

Il leader del mondiale con la nona vittoria stagionale porta a 66 punti il vantaggio sul tedesco: ora a Lewis basteranno 9 lunghezze a Città del Messico per chiudere la partita iridata in anticipo, mentre la Mercedes conquista matematicamente il quarto titolo Costruttori.

La sensazione è che la W08 stia esprimendo il suo massimo, mentre la Rossa sembra aver iniziato una parabola discendente, perché la SF70H del tedesco non ha mai avuto il passo per sfidare la freccia d'argento con le gomme Ultrasoft e le Soft.

Hamilton sta vivendo un momento magico della sua carriera (è passato anche alla dieta vegana) nel quale gli riesce tutto quello che prova a fare: l'inglese dopo un giro perfetto in qualifica, ha controllato la corsa con un solo pit stop riuscendo a centellinare il consumo della gomma gialla, mentre Sebastian Vettel ha dovuto cambiare strategia per passare alle due soste con una SF70H che non ha entusiasmato con le Ultrasoft e zoppicava anche con le Soft, mentre è parsa più a suo agio con le Supersoft siglando il giro più veloce per un millesimo sullo scatenato Max Verstappen!

Ricordiamo che Sebastian negli ultimi due GP ha iniziato le prove libere con la sospensione dotata del bracket nel porta mozzo anteriore e poi ha abiurato la scelta non credendo nella soluzione evoluzione che avrebbe dovuo far crescere la Rossa. Il tedesco, però, ha dato spettacolo quando si è infilato alla Curva 1 fra la Mercedes di Valtteri Bottas con le gomme Soft finite e la McLaren del doppiato Stoffel Vandoorne, dando una prova della sua determinazione a non arrendersi.

Alle spalle di Vettel è stato classificato Kimi Raikkonen che torna sul podio: il finlandese dopo una partenza disastrosa, era sesto al primo giro, ha rivelato un passo migliore di quello di Vettel potendo concludere il Gp con un solo pit, ma Iceman ha dovuto patire nelle ultime curve il sorpasso di Max Verstappen con la Red Bull che lo ha infilato passando con le quattro ruote della RB13 oltre il limite della pista quando doveva gestire il risparmio del carburante per finire.

L'olandese si è visto privare di un podio (con 5 secondi di penalizzazione) alla conclusione di una gara strepitosa che lo ha visto scattare dalla 16esima posizione della griglia dopo aver montato il nuovo motore Renault che, indiscutibilmente, sembra aver fatto un bel passo avanti nella potenza. Max ha dato spettacolo con dei sorpassi spettacolari, ma alla fine si è dovuto accontentare del quarto posto, mentre avrebbe meritato di salire sul podio.

Valtteri Bottas è la grande delusione: il finlandese ha concluso quinto perché è stato costretto a un secondo pit stop dopo aver subito il sorpasso di Vettel che ha potuto sfruttare le Supersoft. Valtteri che è stato a lungo in bagarre con Raikkonen ha rovinato le gomme ed è stato costretto alla resa, mentre Hamilton stava dominando. Le sue quotazioni sono in caduta libera...

Eccellente il sesto posto di Esteban Ocon con la Force India che ha concluso davanti a Carlos Sainz al debutto con la Renault: lo spagnolo ha portato un nuovo entusiasmo nella squadra di Enstone che ha avuto la delusione di Nico Hulkenberg costretto al ritiro al terzo giro con il nuovo motore Renault. Sainz ha fatto una bella battaglia con Perez, mentre non ha potuto infilare Ocon dovendo risparmiare benzina per finire...

Carlos è stato l'ultimo pilota classificato a giri pieni, mentre tutti gli altri sono doppiati. La zona punti è stata completata da Sergio Perez ottavo con la seconda Force India, mentre Felipe Massa ha concluso nono con la Williams davanti a un concreto Daniil Kvyat che è tornato a punti dopo le due gare in cui era finito in panchina alla Toro Rosso. Il russo merita di continuare la stagione, mentre non ha entusiasmato Brendon Hartley con la seconda STR12: l'avventura del neozelandese potrebbe essersi conclusa al primo GP!

Lance Stroll è rimasto fuori dalla zona puni, con Stoffel Vandoorne 12esimo con la McLaren, mentre Fernando Alonso si è dovuto fermare con un altro motore Honda ko. Ha fatto poca strada anche Daniel Ricciardo che stava dando spettacolo con la RB13: pure lui ha sentito esalare l'ultimo respiro della power unit Renault.

Pascal Wehrlein ha subito la ruvidezza di Kevin Magnussen con la Haas al 2 giro. Il danese la botta se l'è vista restituire dal compagno di squadra alla Sauber, Marcus Ericsson che nel finale ha dato una macchinata al vichingo, ma lo svedese è stato penalizzato di 5 secondi per una manovra che il pilota della squadra americana non ha pagato...

Cla #PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/hPitsRitiratoPunti
1   44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 56 1:33'50.993     197.169 1   25
2   5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 56 1:34'01.136 10.143 10.143   2   18
3   7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 56 1:34'06.772 15.779 5.636   1   15
4   33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 56 1:34'07.761 16.768 0.989   2   12
5   77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 56 1:34'25.960 34.967 18.199   2   10
6   31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 56 1:35'21.973 1'30.980 56.013   1   8
7   55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 56 1:35'23.937 1'32.944 1.964   1   6
8   11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 55 1 lap 1 giro 1 giro   1   4
9   19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 55 1 lap 1 giro 0.000   1   2
10   26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 55 1 lap 1 giro 0.000   1   1
11   18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 55 1 lap 1 giro 0.000   2    
12   2 belgium Stoffel Vandoorne McLaren Honda 55 1 lap 1 giro 0.000   1    
13   39 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Renault 55 1 lap 1 giro 0.000   2    
14   8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 55 1 lap 1 giro 0.000   1    
15   9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 55 1 lap 1 giro 0.000   1    
16   20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 55 1 lap 1 giro 0.000   2    
  dnf 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 24         2 Ritirato  
  dnf 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 14         1 Ritirato  
  dnf 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 5         2 Ritirato  
  dnf 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 3         1 Ritirato  
Laps LedPilota
1 - 5 germany Sebastian Vettel 
6 - 19 united_kingdom Lewis Hamilton 
20 finland Kimi Raikkonen 
21 - 22 netherlands Max Verstappen 
23 - 56 united_kingdom Lewis Hamilton 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP degli USA
Sub-evento Domenica, la gara
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Lewis Hamilton , Sebastian Vettel
Team Mercedes , Ferrari
Articolo di tipo Gara