GP d'Australia: semaforo verde, ma con dei controlli

La gara che aprirà il mondiale per ora non è in discussione: i cittadini provenienti dai paesi ritenuti a rischio Coronavirus (tra cui l’Italia) dovranno rispettare una procedura per ottenere l’ingresso dallo stato di Victoria. Anche in Bahrain ci sono restrizioni: Lundgaard, pilota Art di F2, è stato messo in quarantena.

GP d'Australia: semaforo verde, ma con dei controlli

Semaforo verde per Melbourne. Se non ci saranno ulteriori provvedimenti nei giorni che precedono le partenze per l’Australia, i cittadini provenienti dai paesi ritenuti a rischio Coronavirus (tra cui l’Italia) dovranno rispettare una procedura per ottenere l’ingresso dallo stato di Victoria.

All’arrivo in aeroporto seguiranno dei controlli sanitari: temperatura corporea e analisi attraverso tampone. I passeggeri dovranno attendere l’esito degli esami, circa quattro ore, in un’area appositamente predisposta in aeroporto e, se non ci saranno esiti positivi, otterranno il regolare accesso.

Situazione simile anche in Bahrain. I provenienti da aree ad alto rischio saranno accolti da personale specializzato e, successivamente, spostati in aree appositamente dedicate ai test sanitari. Se un passeggero presenterà sintomi influenzali (febbre) sarà trasferito in un’area apposita per esami più approfonditi, ed in caso di positività al Coronavirus saranno posti in quarantena in un ospedale predisposto nella capitale Manama.

In Bahrain sono arrivate tra ieri ed oggi le squadre di Formula 2 che inizieranno, a partire da sabato, i tre giorni di test programmati in vista della prima gara stagionale, in weekend del 22 marzo nel contesto del GP di Formula 1.

Dopo i controlli previsti in aeroporto, anche il personale proveniente dai paesi a rischio ha avuto regolare accesso, ma non tutti i piloti sono stati in grado di raggiungere Manama.

Il pilota della ART Grand Prix, Christian Lundgaard, è rimasto bloccato a Tenerife, dove si era recato la scorsa settimana per un training-camp organizzato dalla Renault Driver Academy.

Il pilota danese è stato messo in quarantena dal governo locale, che ha introdotto un rigido provvedimento dopo aver identificato quattro casi di Coronavirus nell’Hotel in cui alloggiavano turisti italiani e lo stesso Lundgaard.

“Christian è stato controllato da uno staff medico molto esperto senza mostrare alcun sintomo di COVID-19 e confermandosi in perfetta forma. Tuttavia le autorità governative hanno stabilito che tutti gli ospiti dell'hotel devono rimanere in quarantena per due settimane come precauzione contro la diffusione del virus”.

Per Lundgaard non ci saranno problemi per essere regolarmente presente alla prima gara stagionale, ma resta il disappunto per aver perso la chance di un test molto prezioso per chi come lui si appresta all’esordio nella categoria.

condivisioni
commenti
Test F1, Day 3: Ferrari e Mercedes nascoste dietro Ricciardo

Articolo precedente

Test F1, Day 3: Ferrari e Mercedes nascoste dietro Ricciardo

Prossimo Articolo

Red Bull: ora ci sono anche le orecchie dell'Halo

Red Bull: ora ci sono anche le orecchie dell'Halo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test II di Febbraio a Barcellona
Sotto-evento Venerdì
Autore Roberto Chinchero
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021