GP d'Australia a porte chiuse? "Non è una possibilità"

Il grande capo del Gran Premio d'Australia, Andrew Westacott ha assicurato che la gara di Melbourne non seguirà la strada aperta dal Bahrain e quindi non si disputerà a porte chiuse.

GP d'Australia a porte chiuse? "Non è una possibilità"

Westacott ha citato la finale della Coppa del Mondo Femminile T20, che si è svolta domenica al Melbourne Cricket Ground con ben 86.000 spettatori.

Domenica gli organizzatori del GP del Bahrain hanno annunciato che la gara di Sakhir si disputerà a porte chiuse e che saranno ammessi solo gli addetti ai lavori, mentre i possessori di biglietti saranno rimborsati.

"Non è una possibilità" ha detto Westacott quando gli è stato chiesto oggi da Radio SEN se Albert Park avrebbe potuto seguire questo evento.

"Abbiamo visto 86.000 persone al MCG ieri sere, quindi dobbiamo fare le cose in maniera ragionevole, continuando con la nostra vita, ma prendendo le precauzioni necessarie".

"La cosa interessante è stata il trasporto del materiale dall'Italia. Le vetture dell'AlphaTauri e della Ferrari sono in viaggio dall'aeroporto di Tullamarine proprio mentre parliamo, questo è davvero positivo".

"Il personale delle squadre è sugli aerei. Li aspettiamo quindi nelle prossime 12-24 ore".

Brendan Murphy, responsabile medico del governo australiano, ha dichiarato che non sussistono rischi legati al disputare regolarmente il Gran Premio.

"Ovviamente si è parlato del team Ferrari, ma tutte le persone che ne fanno parte sono state esaminate attentamente durante il viaggio".

"Al momento non ci sono prove di contagio nella comunità della Victoria, quindi non mi sento affatto preoccupato riguardo agli eventi di massa o a camminare per la strada. Quindi non penso che ci sia un rischio per il Gran Premio".

Quando gli è stato chiesto se gli eventi di massa potrebbero avere delle conseguenze, ha aggiunto: "Al momento non siamo certamente ad un punto di non ritorno come quello".

"Penso che questo rischio ci sarebbe solo se si fosse verificato un contagio diffuso, allora sì che bisognerebbe iniziare a valutare la cosa".

Inoltre, ha ribadito che sono state messe in atto delle misure speciali per i visitatori provenienti dall'Italia.

"Abbiamo prestato particolare attenzione all'Italia, all'Iran, alla Cina ed alla Repubblica di Corea".

"Penso che l'approccio ora sia quello di fare una buona selezione alle frontiere, oltre a verificare la salute dei viaggiatori che tornano in patria, al fine di isolarli se necessario".

condivisioni
commenti
Ferrarigate: vedremo gli effetti alle verifiche di Melbourne?
Articolo precedente

Ferrarigate: vedremo gli effetti alle verifiche di Melbourne?

Prossimo Articolo

Report F1: verifiche di Melbourne vero terreno di battaglia?

Report F1: verifiche di Melbourne vero terreno di battaglia?
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021