GP d'Ungheria: prima fila Ferrari con Vettel in pole position!

condivisioni
commenti
GP d'Ungheria: prima fila Ferrari con Vettel in pole position!
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
29 lug 2017, 13:24

La squadra del Cavallino centra la terza doppietta della stagione con Vettel davanti a tutti nelle qualifiche del GP d'Ungheria e Raikkonen al suo fianco. Le due Mercedes sono in seconda fila con Bottas davanti a Hamilton e le Red Bull subito a ridosso.

Apoteosi Ferrari: la squadra del Cavallino reagisce alla delusone del GP di Gran Bretagna e piazza due Rosse in prima fila nel GP d'Ungheria. Sebastian Vettel batte il record della pista ungherese con un tempo strepitoso di 1'16"276. Il tedesco non ha sbagliato niente centrando un giro quasi perfetto collezionando la 48esima partenza al palo con una SF70H che ha sfruttato il nuovo pacchetto aerodinamico che ha funzionato a meraviglia. Il team di Maranello centra la terza doppietta della stagione (le altre a Sochi e Monte Carlo) con il secondo posto di Kimi Raikkonen che è arrivato ad appena 168 millesimi dal leader del mondiale.

La Ferrari ha reagito alle difficoltà, mostrando con le unghie che la partita mondiale sarà ancora lunga, proprio mentre gli uomini della Mercedes si stavano preparando ad un sorpasso. La griglia ungherese è formata a coppie: alla prima fila Ferrari si contrappone la seconda tutta Mercedes.

L'onore della Stella è stato salvato da Valtteri Bottas terzo con il tempo di 1'16"530 a 254 millesimi da Vettel. Il finlandese è riuscito a sfruttare il potenziale della W08 che con il passo lungo soffre un po' le tortuosità della pista magiara, mentre ha deluso Lewis Hamilton: l'inglese si è lamentato delle vibrazioni alle gomme anteriori e non è riuscito a chiudere una tornata pulita, finendo anche largo nel tratto più guidato della pista. I quattro decimi che il britannico ha pagato dalla Rossa evidenzia che la W08 resta una macchina difficile da mettere a punto sulle piste guidate dove la potenza del motore non è un elemento determinante.

I musi lunghi dei vertici Mercedes hanno evidenziato la delusione della squadra di Brackley che contava di sfidare la Ferrari. Hamilton è riuscito a tenersi dietro la Red Bull di appena un decimo sulla RB13 rivista e corretta di Max Verstappen. L'olandese al dunque è andato davanti all'australiano Daniel Ricciardo che ha risolto brillantemente i guai di cambio apparsi in mattinata.

Fra gli eroi dell'Hungaroring bisogna mettere Nico Hulkenberg che ha messo al settimo posto la Renault, anche se la R.S.17 è molto staccata dai tre top team: il tedesco lascia più di un secondo dalla pole, ma è indubbio che la "gialla" sia in grande crescita: peccato che debba pagare cinque posizioni in grigla di penalizzazione per la sostituzione del cambio che è stata decisa mercoledì.

Bene anche le due McLaren che sono ottava con Fernando Alonso e nona con Stoffel Vandoorne. La notizia è che i due motori Honda non hanno avuto problemi per cui il team di Woking può guardare al futuro con un po' più di fiducia. Lo spagnolo può festeggiare il 36esimo compleanno con un sorriso, perché forse il peggo è alle spalle.

Buona anche la qualifica di Carlos Sainz: lo spagnolo è in partenza dalla Toro Rosso e cerca di mettersi in luce per meritarsi una collocazione che non sia più da junior team.

Non entra nella top ten Jolyon Palmer con la seconda Renault, ma l'inglese quanto meno questa volta non ha fatto danni alla R.S.17 ed è riuscito a mettersi dietro le due Force India poco a loro agio sul tormentato tracciato magiaro: Esteban Ocon  con 1'18"495 è 12esimo, mentre il compagno di squadra Sergio Perez è 14esimo con un distacco di un paio di decimi dal francese.

Fra le due VJM10 si è inseriro Daniil Kvyat con la Toro Rosso, mentre si è dovuto accontentare del 15esimo posto Romain Grosjean con la Haas: la monoposto realizzata a Varano de' Melegari soffre le piste troppo guidate.

La Williams prosegue il suo momento difficile con due FW40 già fuori dalla Q1: se era facile prevedere un difficile adattamento di Paul di Resta che ha fatto la conoscenza della macchina solo in questa sessione, dopo il forfait di Felipe Massa che ha contratto un virus con febbre e mancamenti.

Lo scozzese ha avuto il merito di evitare l'ultima posizione in griglia, lasciandosi alle spalle la Sauber di Marcus Ericsson, mentre ci si aspettava di più da Lance Stroll: il giovane canadese ha concluso 17esimo con il tempo di 1'19"102 dietro a Kevin Magnussen con la Haas.

Il danese non ha passato il primo taglio pur avendo ottenuto lo stesso identco tempo di Sergio Perez (1'19"905), ma il messicano ha centrato la prestazione prima per cui è stata la VF-17 a rimanere fuori. Magnussen è stato protagonista di un decollo su un cordolo nel quale ha poi danneggiato lo splitter nell'atterraggio.

Pascal Wehrlein  non poteva sperare molto più del 18esimo posto con la Sauber rivista e corretta dall'italiano Luca Furbatto: il tedesco si è tolto dall'ultima fila con una macchina che è spinta dal motore Ferrari dell'anno scorso.

Cla#PilotaChassisMotoreTempoGapkm/h
1 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 1'16.276   206.770
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 1'16.444 0.168 206.315
3 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 1'16.530 0.254 206.083
4 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 1'16.693 0.417 205.645
5 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 1'16.797 0.521 205.367
6 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 1'16.818 0.542 205.311
7 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 1'17.549 1.273 203.375
8 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 1'17.894 1.618 202.475
9 55 spain Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Renault 1'18.311 2.035 201.396
10 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 1'18.415 2.139 201.129
11 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 1'18.495 2.219 200.924
12 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 1'17.468 1.192 203.588
13 26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 1'18.538 2.262 200.814
14 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 1'18.639 2.363 200.556
15 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 1'18.771 2.495 200.220
16 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 1'19.095 2.819 199.400
17 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 1'19.102 2.826 199.383
18 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 1'19.839 3.563 197.542
19 40 united_kingdom Paul di Resta  Williams Mercedes 1'19.868 3.592 197.470
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 1'19.972 3.696 197.214

 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Hungaroring
Piloti Lewis Hamilton, Sebastian Vettel
Team Ferrari, Mercedes
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Qualifiche