GP Australia: Leclerc unico pilota dei top team a differenziarsi nella scelta gomme

condivisioni
commenti
GP Australia: Leclerc unico pilota dei top team a differenziarsi nella scelta gomme
Di:
05 mar 2019, 10:51

Il pilota della Ferrari ha scelto meno C3 dei diretti rivali e un set in più di C2, che a Melbourne sarà la mescola più dura portata dalla Pirelli. Renault il team con più C4 (le più morbide).

L'inizio della stagione 2019 di Formula 1 si avvicina. Tra meno di due settimane tutti i team scenderanno in pista per affrontare il Gran Premio d'Australia, a Melbourne. Oggi intanto la Pirelli ha diffuso le scelte legate alle gomme fatte dai piloti in vista della prima gara del nuovo Mondiale.

A Melbourne, Pirelli porterà C2 (banda bianca), C3 (banda gialla) e C4 (banda rossa). I piloti hanno così potuto scegliere il numero di mescole di cui potranno usufruire nella gara australiana.

Per quanto riguarda i top team, nessuna sorpresa per quanto riguarda le C4, ovvero le mescole più morbide a loro disposizione. Ferrari, Mercedes e Red Bull avranno a disposizione 9 treni di C4 per ogni pilota, una scelta condivisa che non ha visto sorprese.

L'unico pilota che ha deciso di differenziarsi - sempre parlando di top team - è Charles Leclerc, ma nella scelta di C2 e C3. Mentre Vettel, i piloti della Mercedes e quelli della Red Bull hanno scelto un solo set di C2 e 3 di C3, il monegasco della Ferrari ha optato per 2 treni di C2 e 2 di C3.

Il team più aggressivo nella scelta di C4 è la Renault. Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg potranno contare su 10 treni delle mescole più morbide portate a Melbourne dalla Pirelli.

I team che invece si sono distinti per la cautela nella scelta delle C4 sono la Racing Point (8 treni a testa di C4 per Perez e Stroll) e la Williams (stesso numero di C4 per Russell e Kubica). Proprio il pilota britannico della Williams è stato quello ad aver selezionato più C3: 4 set.

 

 

Prossimo Articolo
Chase Carey delinea i due obiettivi strategici che la F1 deve inseguire nel 2019

Articolo precedente

Chase Carey delinea i due obiettivi strategici che la F1 deve inseguire nel 2019

Prossimo Articolo

Piero Ferrari: "Mio padre diceva che una F1 che soddisfa dal primo giorno è una buona macchina"

Piero Ferrari: "Mio padre diceva che una F1 che soddisfa dal primo giorno è una buona macchina"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Australia
Autore Giacomo Rauli
Be first to get
breaking news